Animali

Il canto degli uccelli e il rumore della città

Il rumore del traffico urbano disturba il naturale cinguettio degli uccelli: un fenomeno con molte conseguenze sui piccoli volatili che popolano le città, costretti a modificare i toni del canto.

Gli uccelli modificano il loro canto in risposta al rumore del traffico, che influisce sulla loro capacità di attrarre le femmine e di difendere dagli intrusi il proprio territorio. È quanto emerge da una ricerca degli scienziati della George Mason University, in Virginia, pubblicata sulla rivista Bioacoustic.

Il team di ricercatori, coordinato da Katherine Gentry, ha studiato il canto dei piui di bosco orientale (Contopus virens), piccoli passeriformi presenti in tre parchi dell'area metropolitana di Washington D.C. La registrazione del cinguettio è stata effettuata sia in luoghi dove il rumore del traffico era costante sia dove era parzialmente ridotto a causa di un provvedimento che impone il blocco del traffico per 36 ore alla settimana.

etologia, uccelli, adattamento, traffico, urbanizzazione, rumori delle città, canto degli uccelli
Per approfondire: una raccolta di notizie e scoperte su significato e funzione del canto degli uccelli.

Gli scienziati hanno constatato come gli uccelli si adattassero alle variazioni del rumore del traffico, regolando la durata e il tono del canto per riuscire a comunicare meglio con i loro simili. Nel momento in cui il traffico stradale veniva bloccato, gli uccelli riprendevano a cinguettare come prima, utilizzando toni più bassi e di maggiore durata.

Secondo gli autori dello studio una riduzione uniforme del traffico sarebbe ideale per una strategia di conservazione efficace e potrebbe aiutare a fermare la forte riduzione della popolazione dei piui di bosco orientale, diminuita del 50% negli ultimi 70 anni nell'area presa in esame. Misure come quella ipotizzata dai ricercatori potrebbero portare benefici anche a molte altre specie obbligate a modificare i propri richiami per farsi sentire dai propri simili nonostante il rumore prodotto dall'essere umano.

18 aprile 2017 Gianluca Liva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us