Animali

Una forma infettiva di cancro ha colpito le cozze dell'Atlantico

Una forma di cancro che colpisce le cozze si comporta come un patogeno: è infettivo e le nostre attività commerciali ne favoriscono la diffusione.

Il tumore, com'è noto, è uno dei grandi mali del nostro secolo, ma se c'è una cosa che sappiamo a riguardo, e che ci rassicura, è che non è infettivo: chi si ammala di cancro ma non rischia di trasmetterlo a chi gli sta intorno. Non tutti gli animali sono altrettanto fortunati: il diavolo della Tasmania, per esempio, sta per estinguersi anche a causa di una forma infettiva di cancro facciale, e lo stesso vale per i cani e il loro tumore venereo.

 

Ora dobbiamo aggiungere i mitili alla lista: uno studio del Pacific Northwestern Research Institute di Seattle ha dimostrato che diverse specie del genere Mytilus, quindi la cozza comune e i suoi parenti, soffrono di una forma di neoplasia che si può trasmettere da un esemplare all'altro; oltretutto la patologia si sta diffondendo a macchia d'olio nell'oceano Atlantico.

è cominciato tutto in canada. I primi mitili malati, scoperti nelle acque della British Columbia, sono dei Mytilus trossulus; il team di ricerca è andato a caccia di altre cozze con patologie simili, scoprendole sia nella specie Mytilus edulis (che vive nei mari della Francia) sia in Mytilus chilensis (costa atlantica e pacifica del Sud America). La vera sorpresa, però, è arrivata quando i ricercatori hanno scoperto l'estrema somiglianza genetica tra le tre forme di tumore, che quindi hanno con ogni probabilità un'origine comune.

 

il giro del mondo. Il cancro infettivo delle cozze, dunque, è nato in Canada e da lì ha cominciato a diffondersi nei mari dell'emisfero settentrionale. I mitili, però, sono assenti dalle zone equatoriali: come ha fatto la malattia ad arrivare fino alle regioni meridionali del Sud America? La risposta siamo noi, ovviamente: la spiegazione data dai ricercatori è che alcuni esemplari malati siano finiti nelle stive di navi da carico, viaggiando per migliaia di chilometri e portando con loro il patogeno. 

 

23 novembre 2019 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us