Il bruco sputapelle

Un baco da seta ingegnerizzato fila la seta con proteine umane. Tra poco, la pelle artificiale.

20021217161727_14

Il bruco sputapelle
Un baco da seta ingegnerizzato fila la seta con proteine umane. Tra poco, la pelle artificiale.
Alcuni bruchi del baco da seta (Bombyx mori), sono stati indotti a emettere una proteina del corpo umano.
Alcuni bruchi del baco da seta (Bombyx mori), sono stati indotti a emettere una proteina del corpo umano.





Un bruco di baco da seta geneticamente modificato è in grado di produrre proteine della pelle umana. Questi animali sono stati ingegnerizzati (da un gruppo di ricerca dell'università di Hiroshima in Giappone) in modo da contenere il gene che produce il collagene, la proteina che costituisce gran parte della pelle umana, e tessere quindi un bozzolo. Dal bozzolo stesso poi potrebbe essere possibile estrarre la proteina e purificarla per poi utilizzarla in medicina. Gli usi di questa proteina, che sarebbe purissima, sono molteplici: dalla creazione di pelle artificiale all'applicazione della proteina stessa su ferite in cicatrizzazione. I prossimi passi secondo i biotecnologi sarebbero quelli di usare la stessa tecnica per “convincere” mucche a produrre proteine particolari nel latte, o inserire i geni in piante coltivate per averne a disposizione dopo il raccolto.

(Notizia aggiornata al 18 dicembre 2002)

17 Dicembre 2002