Focus

I veri draghi del regno animale

Non sputano fuoco e non volano (al massimo planano), ma i draghi esistono davvero e alcuni arrivano a pesare 70 chili. Bando alle leggende e a Game of Thrones, ecco i draghi della realtà.
Leggi anche: Dragonologia (ovvero tutto quello che avresti voluto sapere sulla leggenda dei draghi).

Drago di Komodo
Ad alcuni il suo aspetto può fare tenerezza, ma il drago di Komodo è un temibile cacciatore. Conosciuto anche come Varano di Komodo, è la più grossa specie di lucertola esistente. Pesa in media 70 kg e può superare i 3 metri di lunghezza. Si tratta di un animale carnivoro che si nutre principalmente di carcasse, ma è in grado di catturare maiali, cervi e bufali indiani vivi. La sua lingua biforcuta è un organo vomeronasale che gli permette di localizzare le prede a grandi distanze.

Millepiedi dragone
Il nome scientifico di questo millepiedi velenoso è Desmoxytes purpurosea. Si trova nel Sud-est asiatico e la specie che vedete fotografata, di colore rosa, è stata scoperta in Thailandia nel 2007. Con i suoi 3 centimetri di lunghezza, è uno dei millepiedi dragone più grandi. Dalle sue ghiandole emana acido cianidrico, per questo odora di mandorle amare.

Drago barbuto
Questo simpatico rettile è originario dell'Australia centrale, ma non è così difficile trovarlo in altre parti del mondo come animale domestico. Il suo nome deriva dalle scaglie appuntite sotto il mento, che formano un pattern simile a una barba. Questa "barba" viene gonfiata sia nei rituali di accoppiamento, sia per intimidire potenziali avversari o nemici. I draghi barbuti, che si suddividono in otto specie, sono onnivori e si cibano di insetti e vegetali.

Dragonetto
I draghi, quelli veri, vivono anche sott'acqua. Questi sono i dragonetti, pesci tropicali che si trovano nella zona oceanica indo-pacifica. Devono il loro nome alle loro pinne, che in alcune specie ricordano le ali di un drago. Mentre molti di loro hanno colori che si mimetizzano con la sabbia per proteggersi dai predatori, il pesce mandarino (nella foto) ha colori molto appariscenti.

Drago volante
Il drago volante, o draco non supera i 25 centimetri ed è dotato di due patagi, ali simili a quelle dei pipistrelli, che gli permettono di planare da un albero a un altro fino a 8 metri di distanza. Questo piccolo rettile vive nel Sud-est asiatico e si nutre principalmente di formiche.

Libellula
Il nome inglese della libellula è dragonfly, per questo la annoveriamo tra i veri draghi del regno animale. Si trova in tutti i continenti, salvo l'Antartide, ma la specie più grande (12 centimetri di lunghezza) è la Petalura ingentissima che vive in Australia, ed è quella che vedete nella foto. Si tratta probabilmente della più antica tra le libellule, con fossili che risalgono al Giurassico.

Drago di mare nero
Questo pesce abissale vive nelle acque dell'Oceano atlantico fino a una profondità di 2000 metri. Il suo aspetto non è dei più invitanti, con il suo corpo nero e allungato e i suoi denti simili a delle zanne. Si nutre di invertebrati e altri pesci. La femmina, che può misurare quasi 50 centimetri, ha un barbiglio filiforme che penzola dal mento con un'estremità blu luminescente. I maschi invece sono molto più piccoli: circa 5 centimetri di lunghezza.

Nudibranco dragone blu
Il suo nome scientifico è Glaucus atlanticus ma nei paesi anglosassoni viene chiamato Blue dragon. Questa specie di nudibranco si trova sulle coste di Australia, Africa, sud-est degli Stati Uniti e India orientale. Sfrutta la tensione superficiale dell'acqua per spostarsi galleggiando. Ha una lunghezza massima di 3 centimetri e il suo colore, blu e bianco sul ventre e argentato sul dorso gli permette di camuffarsi dai predatori.

Xenodermus
Conosciuto in inglese come dragon snake, questo rettile si trova nel Sud-est asiatico. Si è aggiudicato il suo nome scientifico,Xenodermus, per via della sua strana pelle (vuol dire proprio questo) ricoperta di file di scaglie appuntite che ricordano quelle di un drago. Misura in media 60 centimetri. Nonostante sia stato scoperto quasi due secoli fa, è un rettile ancora poco conosciuto.

Drago marino
Assomigliano a cavallucci, ma sono pesci a tutti gli effetti. Vivono fino a 50 metri di profondità. Nel febbraio di quest'anno ne è stata scoperta una nuova specie: il dragone rubino.

Drago di Komodo
Ad alcuni il suo aspetto può fare tenerezza, ma il drago di Komodo è un temibile cacciatore. Conosciuto anche come Varano di Komodo, è la più grossa specie di lucertola esistente. Pesa in media 70 kg e può superare i 3 metri di lunghezza. Si tratta di un animale carnivoro che si nutre principalmente di carcasse, ma è in grado di catturare maiali, cervi e bufali indiani vivi. La sua lingua biforcuta è un organo vomeronasale che gli permette di localizzare le prede a grandi distanze.