Animali

I ratti sanno guidare, e gli piace farlo

Protagonisti di un esperimento che li ha messi al volante, i topi non solo hanno imparato a usare una rat-mobile, ma ci hanno anche preso gusto.

Se siete di quelli che passano ogni giorno almeno un paio d'ore incastrati nel traffico, abbiamo un consiglio per voi: perché non assumete un ratto come autista? Un gruppo di ricerca dell'Università di Richmond, in Virginia, ha scoperto non solo che questi roditori sono sorprendentemente bravi a guidare un veicolo, ma anche che apprezzano molto l'attività: mettersi al volante li fa rilassare, favorendo il rilascio di un ormone anti-stress.

Topi automobilisti
Un ratto in una ratto-mobile. © Kelly Lambert/University of Richmond

Su misura. L'esperimento del team guidato da Kelly Lambert è semplice e ingegnoso: gli scienziati hanno costruito una vera e propria macchina elettrica per i loro ratti, composta da un telaio di plastica trasparente, un pavimento di alluminio e, ovviamente, quattro ruote. Al posto del volante, il gruppo di ricerca ha utilizzato tre barre di rame, disposte a ventaglio di fronte al ratto; toccare una barra significa chiudere il circuito e attivare quindi il motorino, e la posizione della barra determina la direzione in cui si muove la macchina - afferrando, per esempio, la barra di sinistra, i ratti potevano sterzare in quella direzione.

Stress e cacca. Roditori (e veicoli) sono stati poi piazzati in una gabbia insieme a un po' di cibo, e premiati se riuscivano a raggiungerlo guidando. Dopodiché, il team ha studiato le feci degli animali, in cerca di tracce di due ormoni: il corticosterone, associato allo stress, e il deidroepiandrosterone, che al contrario viene prodotto come anti-stress. I risultati? Il primo quasi assente, il secondo presente in grandi quantità: la sua produzione, secondo i ricercatori, è legata alla soddisfazione di imparare una nuova abilità utile; il fatto che in questo caso si tratti della capacità di guidare è solo l'ennesima conferma di che animale straordinario sia l'umile ratto domestico.

7 novembre 2019 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us