Animali

I pinguini di Adelia hanno bisogno del ghiaccio per migrare

Per le loro migrazioni stagionali, i pinguini di Adelia sfruttano il ghiaccio antartico per coprire distanze maggiori.

I pinguini di Adelia, come d'altra parte tutti i pinguini, non volano; questo non impedisce loro di essere tra gli uccelli che compiono le migrazioni più lunghe al mondo, con percorsi che possono superare i 12.000 km e che attraversano vasti tratti di mare aperto. Come fanno a spostarsi così tanto se non possono affidarsi al volo? Be', ovviamente nuotano; ma si fanno anche aiutare da un elemento onnipresente nelle acque antartiche dove vivono. Questi pinguini usano il ghiaccio come un taxi del mare, facendosi trasportare dalle zattere che si staccano dalla banchisa e risparmiando così energie preziose. Lo dice uno studio pubblicato su Ecology e condotto dagli esperti di Point Blue Conservation Science, una no profit che si occupa di conservazione delle specie oceaniche.

A bordo dell'iceberg. Lo studio si è concentrato in particolare sui pinguini di Adelia che vivono a Ross Island: si tratta della popolazione più meridionale di questa specie, e quella che ogni anno deve compiere la migrazione più lunga per raggiungere i luoghi di svernamento, dove trova il cibo necessario e anche la luce solare (che in inverno, al di sotto del Circolo Polare Artico, non sorge per sei mesi). Questo spostamento è favorito dalla formazione di nuovo ghiaccio che avviene ogni inverno, che trasforma il mare aperto in una superficie solida, ma non solo: quando un pezzo di ghiaccio abbastanza grosso si stacca dalla banchisa, i pinguini di Adelia "salgono a bordo", e si fanno trascinare dalle correnti oceaniche, che in inverno girano nella stessa direzione in cui devono andare loro stessi.

Viaggi più faticosi. In questo modo, sfruttando il ghiaccio "nomade", i pinguini di Adelia risparmiano energie e possono viaggiare più a lungo, e la popolazione di Ross Island in particolare può coprire le enormi distanze che la separano dai suoi rifugi invernali. Lo studio, condotto usando dei micro-ricevitori GPS attaccati ai pinguini e monitorandone gli spostamenti nel corso di tre anni, ha rivelato anche informazioni sull'ambiente nel quale i pinguini viaggiano, dimostrando per esempio che c'è sempre meno ghiaccio in Antartide, e quindi meno possibilità di trasferimento rapido per i pinguini. E non solo: lo studio si limita ad accennare questo problema, ma la diminuzione della copertura glaciale sta avendo un impatto negativo anche su altri "pezzi" dell'ecosistema antartico, compresi animali come il krill che fanno da cibo per i pinguini stessi.

18 gennaio 2024 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us