Focus

Domande & Risposte Vai allo speciale

I granchi si stanno sciogliendo?

La sopravvivenza dei granchi che abitano i fondali delle costa occidentale del Nord America è a rischio: ancora una volta la colpa è dell'uomo, che soffoca l'ecosistema marino.

I granchi si stanno sciogliendo?
| Shutterstock

L'alto livello di acidità raggiunto dalle acque dell'Oceano Pacifico sta dissolvendo il guscio dei granchi. A scoprirlo sono stati gli scienziati del NOAA, l'agenzia federale statunitense che si occupa di oceanografia, meteorologia e climatologia.

 

Focus D&R 64

Da un articolo di Roberto Mammi su Focus D&R 64 (primavera 2020), in edicola e in digitale.

| Focus

Facili prede. Studiando dal 2016 i granchi della specie Metacarcincus magister, conosciuta anche come granchio di Dungeness, i ricercatori hanno rilevato un deterioramento del carapace degli esemplari larvali, grave abbastanza da danneggiare gli organi sensoriali dei crostacei; gli animali sono quindi più esposti agli attacchi dei predatori, e le loro capacità di muoversi, galleggiare e nutrirsi sono compromesse.

 

ph marino. Il pH più acido dell'ecosistema marino è una conseguenza dell'assorbimento di quantità sempre maggiori di anidride carbonica dall'atmosfera: la CO2 causa una serie di reazioni chimiche che generano grandi quantità di ioni di idrogeno e diminuiscono il pH dell'acqua di mare, anche a livello locale, rendendola mediamente più acida.

prelibatezze perdute. Si riducono, inoltre, i sali di ioni carbonato necessari per la formazione e la manutenzione di esoscheletri e gusci calcarei dei crostacei. La diminuzione degli esemplari di questa specie rappresenta un problema anche a livello economico: il valore della pesca del granchio di Dungeness, considerato una prelibatezza negli Stati Uniti e in Canada, è infatti di circa 200 milioni di dollari l'anno.

 

18 maggio 2020