Animali

I dinosauri carnivori preferivano "pasti già pronti": i cadaveri delle loro prede

Tra una caccia faticosa alla ricerca di prede vive e una carcassa già a disposizione, perfino ai dinosauri carnivori più feroci conveniva sfamarsi con la seconda.

Una delle sfide più grandi della paleontologia è cercare di ricostruire come funzionassero gli animali estinti, quale fosse il loro comportamento e quali le loro abitudini alimentari… insomma, tutto quello che non possiamo osservare in prima persona e dobbiamo desumere dai resti che ci sono rimasti. Negli ultimi anni, un grosso aiuto è venuto dall'informatica, tra ricostruzioni in 3D fatte a partire da poche ossa e simulazioni di ecosistemi ormai scomparsi. E proprio quest'ultima è protagonista di uno studio pubblicato su PLoS One che dimostra come anche i dinosauri più feroci e considerati grandi predatori non sempre si dedicassero alla caccia per procurarsi il cibo; al contrario, potendo scegliere tra prede vive e prede già morte, puntavano con ogni probabilità sulle seconde.

Predatori e prede. La simulazione, elaborata da un team della Portland State University, in Oregon, ha preso come modello la fauna giurassica della Formazione Morrison, una delle più ricche di fossili di dinosauri al mondo e di gran lunga la più prolifica negli Stati Uniti. Questo ecosistema era ricco di predatori, tra cui i rappresentanti del genere Allosaurus, e di potenziali prede, dai grandi sauropodi come Apatosaurus a quelle "mucche giurassiche" che erano gli stegosauri. Questa situazione di generale abbondanza di cibo è stata riprodotta nella simulazione, con i grandi predatori virtuali che avevano a disposizione prede da cacciare, carcasse da spolpare o entrambe le cose. La lunga sequenza di iterazioni del modello ha dimostrato che, dal punto di vista energetico, è più conveniente per un predatore nutrirsi di prede già pronte (cioè morte).

Il pasto più comodo. Il modello è ovviamente una semplificazione estrema di un sistema che, in natura, era decisamente più complesso, nel quale sia i dinosauri carnivori sia quelli erbivori dovevano confrontarsi anche con altre specie, con le condizioni climatiche e meteorologiche, quelle geografiche… Nonostante questo, i risultati dimostrano con una certa chiarezza che nutrirsi di carcasse è più conveniente che, per così dire, crearle a partire da un animale vivo. Con ogni probabilità quindi, i dinosauri carnivori del Giurassico ricorrevano alla caccia attiva solo in caso di necessità, e per il loro sostentamento si affidavano prima di tutto ai cadaveri – già pronti da consumare, e senza quel brutto vizio di provare a scappare.

17 novembre 2023 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us