Animali

I delfini si riconoscono dal "nome"

“Come ti chiami?”. Diranno così due delfini qunado si incontrano? Ancora non lo sappiamo… ma forse un “nome” ce l'hanno davvero.

I delfini si riconoscono dal "nome"
Mai nessuno avrebbe potuto pensare che ogni delfino avesse addirittura un "nome" tutto suo.
I defini hanno un ricchissimo "vocabolario"
di suoni, ancora tutti misteriosi.
Ma forse un fischio particolare potrebbe
indicare il "nome".
“Come ti chiami?”. Diranno così due delfini qunado si incontrano?
Ancora non lo sappiamo… ma forse un “nome” ce l'hanno davvero. O meglio un fischio personale che ciascuno impara a emettere fin da piccolo e con cui gli altri delfini possono riconoscerlo.

Un fischio familiare
Lo hanno scoperto alcuni scienziati dell'università di Saint Andrews, in Scozia, che hanno registrato tutti i tipi di fischi emessi dai delfini Tursiops truncatus della Baia di Saratoia in Florida.
I ricercatori avevano cominciato a sospettare che il particolare fischio emesso da ciascuno, diverso per ogni esemplare, potesse essere un codice di identificazione, una specie di “biglietto da visita” che permetteva ai membri del gruppo di riconoscersi.

Prendere fischi... per fiaschi?
Gli scienziati hanno registrato i fischi e li hanno riprodotti al computer. La versione artificiale di ciascun richiamo poi è stata fatta risuonare nella baia con un altoparlante. E si è assisitito a un curioso fenomeno: ad ogni fischio, soltanto i delfini che avevano un legame di parentela con il legittimo "proprietario" del suono si avvicinavano all'altoparlante, ritenendo erroneamente che fosse lui stesso a emetterlo. Tutti gli altri invece stavano alla larga dallo sconosciuto.
Certo non sono gli unici a mandarsi dei messaggi emettendo suoni ma, come avviene per uccelli e scimmie, di solito gli animali si riconoscono fra loro dalla voce. Mentre i delfini sono stati capaci di identificare un compagno esclusivamente dal tipo di fischio, anche se a "soffiare" era un computer.

Qualcuno è stato nominato?
I delfini in natura usano questo particolare repertorio di fischi nel 50% delle "conversazioni" mentre quando si trovano in un acquario non se ne servono quasi mai, prediligendo altri suoni. Probabilmente perché in cattività non hanno bisogno di chiamarsi, mentre in mare aperto ogni tanto si perdono di vista e questo potrebbe essere un modo per ritrovarsi.
Ma non solo, sembra che usino i fischi identificativi anche durante delle normali "chiacchierate" di gruppo. Forse "nominando" addirittura degli assenti.
Chiacchieroni di sicuro ma forse anche un po' pettegoli.

(Notizia aggiornata al 12 maggio 2006)

16 maggio 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us