Animali

I cetacei che vanno in menopausa vivono di più

In alcuni cetacei, le femmine vivono molto più a lungo dei maschi: merito della menopausa, ma c'entra anche la loro socialità.

A lungo ignorata e addirittura considerata un errore evolutivo, la menopausa, negli uomini ma anche negli animali, sta rapidamente diventando un argomento di grande interesse – negli ultimi anni, per esempio, abbiamo scoperto che anche gli scimpanzé femmina la attraversano, e più di recente vi avevamo parlato di uno studio al riguardo sulle orche. Oggi torniamo a parlare di cetacei, il gruppo nel quale esistono più specie diverse che vanno in menopausa: uno studio pubblicato su Nature dimostra come le specie nelle quali le femmine vanno in menopausa sono quelle in cui questi animali vivono più a lungo – e propone anche una spiegazione di questo fatto.

 

Chi va in menopausa vive di più. Esistono cinque specie di odontoceti (cetacei con i denti) le cui femmine vanno in menopausa: il globicefalo di Gray, la pseudorca, l'orca, il narvalo e il beluga. In tutte queste specie, l'aspettativa di vita delle femmine è altissima: le orche, per esempio, vivono fino a ottant'anni, mentre i maschi della stessa specie si fermano a quaranta. Discorso analogo, ma meno estremo, per le specie di cetacei che non vanno in menopausa: le femmine di capodoglio, per esempio, vivono intorno ai 65 anni, 15 in meno in media delle orche. Secondo gli autori dello studio, il motivo di questa sproporzione è legato prima di tutto alla socialità di questi cetacei.

 

Insegnamenti. Orche, pseudorche, globicefali… hanno tutti strutture sociali complesse, nelle quali è normale che le generazioni si accavallino: le madri si prendono cura dei loro figli e anche dei loro nipoti, e continuano a farlo anche quando hanno passato la loro età riproduttiva. La loro esperienza di vita è molto utile per la loro progenie, che può imparare a cacciare e a trovare i luoghi migliori per procurarsi il cibo osservando direttamente la matriarca.

Processo di adattamento. La menopausa è dunque un modo per allungare l'aspettativa di vita di un animale senza allungarne la vita riproduttiva (che è comunque costosa): in questo modo, i cetacei che la sfruttano possono garantire l'integrità e l'efficienza del loro gruppo sociale.

20 marzo 2024 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us