Animali

Ma guarda un po': c'è un gufo delle nevi a Central Park

I newyorkesi hanno visto nel loro parco più famoso un bellissimo e raro esemplare di gufo delle nevi. Non accadeva dal 1890. Merito del lockdown?

Ogni tanto la natura si prende i suoi spazi, e accade che animali mai visti sbarchino in città. Da quando la pandemia ci ha rinchiuso nelle case, per esempio, quante foto avete visto di paesaggi urbani popolati da animali selvatici, solitamente timidi e quasi invisibili?

celebrità newyorkese. Non sappiamo se il lockdown c'entri davvero con l'ultimo di questi avvistamenti, fatto sta che nei giorni scorsi, nel pieno centro di New York, a Central Park, è stato visto e fotografato un gufo delle nevi: è la prima volta che un esemplare di questa specie si spinge fino al cuore della metropoli, e l'animale, che ha cominciato a comparire in svariati tweet di gente che l'ha incrociato, è diventato rapidamente una celebrità, tanto da meritarsi l'apertura di un account ufficiale su Twitter.

Il gufo delle nevi è nativo delle regioni più settentrionali del mondo e, solitamente, si trova ad alte latitudini (sopra i 60 °N). È però anche un animale nomade che non ha problemi a migrare verso sud durante l'inverno: in America, non è difficile vederlo anche in alcuni dei quartieri più periferici di New York come il Queens, in particolare sulle spiagge della penisola di Rockaway.

Quanto tempo! A Manhattan, però, gli avvistamenti sono molto più rari, e l'ultima volta che un gufo delle nevi si è visto da quelle parti era il 1890. Secondo l'account Twitter Manhattan Bird Alert che posta solo foto, video e segnalazioni di avvistamenti di uccelli rari nel quartiere newyorkese, i gufi delle nevi amano le spiagge e i terreni piatti e spogli, dove è più facile per loro andare a caccia: l'esemplare visto in questi giorni sarebbe volato fino a Central Park attirato dai campi della North Meadow.

Ovviamente l'uccello è diventato subito una celebrità, e ha anche dimostrato di non avere alcuna paura a stare in compagnia degli umani: gli autori delle foto postate su Twitter raccontano di averle scattate mentre l'animale era circondato da almeno un centinaio di persone incuriosite e affascinate dal suo aspetto, e dalle sue interazioni con altri uccelli locali (corvi, e anche uno sparviere di Cooper, del quale non siamo però riusciti a trovare testimonianze fotografiche).

uno solo o... due? Dal giorno del primo avvistamento, il 27 gennaio, l'uccello è stato avvistato almeno un altro paio di volte  ed è stato anche immortalato in video. Il fatto che sia passato un po' di tempo tra il primo e il secondo avvistamento potrebbe significare che stiamo parlando non dello stesso esemplare, ma di due diversi.

15 febbraio 2021 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us