Animali

Gli uccelli in città cantano più forte

Anche gli uccelli sono costretti ad alzare la voce nel caos cittadino.

Gli uccelli in città cantano più forte
Anche gli uccelli sono costretti ad alzare la voce nel caos cittadino.

Una cinciallegra, fotografata con una macchina ad alta velocità, si alza in volo con una nocciolina nel becco.
Una cinciallegra, fotografata con una macchina ad alta velocità, si alza in volo con una nocciolina nel becco.

Anche gli uccelli sono costretti ad alzare la voce nel caos cittadino. Lo hanno scoperto due ricercatori olandesi, Hans Slabbekoorn e Margriet Peet, esperti di biologia del comportamento all'università di Leida.
Gli studiosi hanno esaminato le prestazioni vocali di diverse popolazioni di cinciallegra (Parus major) e hanno scoperto che quelle che vivono in città quando cantano modulano note con una frequenza minima più alta rispetto a quelle che vivono in campagna. In sostanza, il loro canto ha toni più alti per contrastare il costante rumore a bassa frequenza che contraddistingue gli ambienti cittadini.
Effetti collaterali. Secondo i ricercatori questa capacità delle cince è frutto di un processo di apprendimento, che ha inizio nel primo periodo di vita degli uccelli, quando imparano a cantare. In pratica essi imparano a usare, in ambienti più rumorosi, solo una parte limitata del loro repertorio, quella che ha le note più alte. Con una conseguenza molto importante: gli uccelli cittadini che sanno fare gli acuti migliori hanno anche più successo nel periodo riproduttivo, quando è importante fare sentire la propria voce per individuare e sedurre i propri partner.

(Notizia aggiornata al 21 luglio 2003)

16 luglio 2003
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us