Animali

Gli ormoni sessuali regolano il senso dell'olfatto

Almeno nelle femmine di topo: nei giorni non fertili, il progesterone inibisce la capacità di fiutare eventuali partner. Il loro naso sembrerebbe selezionare quali informazioni inviare al cervello.

Il compagno ideale? Le femmine di topo lo trovano a naso, sniffando nell'aria i suoi feromoni. Non sempre, però: nei periodi non fertili, queste creature diventano "cieche" agli stimoli odorosi dei potenziali partner.

Gli ormoni che regolano il loro ciclo ovulatorio guidano l'attrazione verso il sesso opposto, pilotando il senso dell'olfatto. La scoperta appena pubblicata su Cell dà la misura di quanto il naso, comunemente ritenuto un organo "passivo", possa in certe situazioni ingannare il cervello.

Uno schema che illustra l'olfatto funzionante a fasi alterne per i feromoni dei maschi. Nel periodo ovulatorio (a sinistra) la sensibilità all'odore del partner aumenta. © Dey et al./Cell 2015

Fiuto ballerino. I ricercatori del Dipartimento di Neuroscienze molecolari e cellulari dello Scripps Research Institute di La Jolla (California) hanno studiato il senso dell'olfatto di alcune femmine di topo durante le varie fasi del loro ciclo riproduttivo.

Semaforo rosso. Quando gli animali non erano pronti per riprodursi i loro ormoni sessuali - in particolare il progesterone - hanno bloccato l'abilità di riconoscere i feromoni maschili attraverso l'olfatto.

Semaforo verde. In concomitanza con l'ovulazione, questa capacità è stata "sbloccata": la diminuzione del progesterone ha permesso alle femmine di fiutare i partner disponibili; ma poco dopo questa fase, le cavie sono tornate insensibili all'olezzo dei maschi.

Più attivo di quanto sembri. «Il naso non è semplicemente un organo di senso che aspira passivamente gli stimoli e manda informazioni al cervello» commenta Lisa Stowers, tra gli autori. «I segnali ormonali intervengono direttamente sul naso che decide quali informazioni inviare al cervello. È sorprendente che decisioni così importanti vengano prese a livello del naso e non del cervello».

E nell'uomo? Ulteriori ricerche serviranno per capire se e come i neuroni olfattivi dell'uomo (che non è noto per l'abilità di fiutare feromoni) siano sensibili alle istruzioni degli ormoni interni, nelle fasi riproduttive o in altre situazioni regolate da meccanismi ormonali, come i momenti di stress.

4 giugno 2015 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us