Animali

Il gigantopiteco, la scimmia gigante, si estinse più di 200.000 anni fa

Il gigantopiteco, un enorme primate di 250 kg, si estinse tra i 295.000 e i 215.000 anni fa perché non seppe adattarsi ai cambiamenti del clima e dell'habitat.

Ci fu un tempo in cui la Cina meridionale era abitata da "King Kong": erano i Gigantopithecus blacki, scimmioni alti tre metri e pesanti 250 chili. Questi giganteschi primati si estinsero molto prima dell'arrivo dell'uomo sulla Terra. Un nuovo studio pubblicato su Nature – che ha raccolto dati provenienti da 22 grotte sparse per la regione Guanxi − ha infatti dimostrato con maggiore precisione il periodo della loro scomparsa: non 100.000 anni fa - come uno studio del 2016 aveva ipotizzato-, bensì più di 200.000. Confermata, invece, la causa: gli scimmioni scomparvero perché probabilmente furono incapaci di adattare la propria dieta e il proprio stile di vita ai cambiamenti che avvennero nell'ambiente circostante.

Fossili di Gigantopithecus. Per datare i campioni raccolti, gli studiosi hanno utilizzato diverse tecniche: la principale è la datazione a luminescenza, che ha stabilito quando i sedimenti che contenevano i fossili sono stati esposti alla luce l'ultima volta: «Datando direttamente i resti fossili abbiamo potuto confermare che la loro età corrispondeva con quella dei sedimenti nei quali sono stati ritrovati, cosa che ci ha permesso di produrre una cronologia affidabile dell'estinzione del G. blacki", spiega Renaud Joannes-Boyau, esperto di geocronologia alla Southern Cross University (Australia).

Meglio gli oranghi. Secondo quanto scoperto dagli studiosi, i gigantopitechi si estinsero tra i 295.000 e i 215.000 anni fa. Prima di allora, il G. blacki prosperava nelle foreste della zona, ma tra i 700.000 e i 600.000 anni fa l'ambiente iniziò a modificarsi in seguito a un cambiamento del clima e dell'alternanza stagionale. Mentre gli oranghi (nome scientifico Pongo) riuscirono ad adattare la propria dieta, le dimensioni, il comportamento e le preferenze di habitat all'ambiente circostante, i gigantopitechi passarono a una dieta meno nutritiva e meno varia, diventando più stanziali e soffrendo di stress cronico.

Il perché delle estinzioni. I ricercatori si sono concentrati soprattutto sullo studio dei fossili dei denti dei primati: «I denti ci danno una chiara visione del comportamento della specie, dei livelli di stress, la diversità del cibo di cui si nutriva, e i comportamenti che adottava», spiega Joannes-Boyau.

Ricerche di questo tipo sono importanti per capire in che modo le specie si estinguono, visto che incombe su di noi la minaccia di una sesta estinzione di massa: «Capire i motivi dietro alle estinzioni passate ci permette di comprendere la resistenza dei primati e il destino di altri grandi animali, nel passato e nel futuro», conclude Kira Westaway, coautrice dello studio.

16 gennaio 2024 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us