Animali

Quando il cane ti mette il muso

I cani hanno il senso della giustizia? Non proprio, però reagiscono male se trattati in maniera iniqua: una ricerca austriaca spiega perché. (Alessandro Bolla, 9 dicembre 2008)

Il cane è il miglior amico dell’uomo... finché non si arrabbia. I proprietari lo sanno bene: fare un grattino a un altro cane, magari incontrato al parco, è il miglior modo per scatenare le gelosie del proprio amico a quattro zampe. Una recente ricerca austriaca ora ha confermato scientificamente questa esperienza comune a molti proprietari di cani.
Qua la zampa! Friederike Range e i suoi colleghi dell’Università di Vienna hanno chiesto a 43 cani addestrati di porgere le zampa a un essere umano in varie situazioni. Nel linguaggio dei cani porgere la zampa al padrone è un gesto che significa amicizia e affetto. Gli animali hanno "battuto il 5" praticamente sempre, indipendentemente dall’aver ricevuto o meno un premio o dall’essere soli o con altri cani. La situazione è però cambiata quando hanno visto altri animali ricevere una ricompensa (una carezza o un biscottino) mentre viceversa a loro non era stato dato niente.
L'ingiustizia stressa. I cani ignorati hanno dato la zampa molto meno spesso rispetto a tutti i test precedenti (13 volte su 30 richieste) e hanno manifestato sintomi di stress e di disagio. «Il trattamento iniquo rende i cani infelici - afferma Range - il sospetto è che questo tipo di reazione si scateni per il cibo ma anche per le attenzioni e le coccole e spiegherebbe come mai alcuni cani reagiscono male all’arrivo in famiglia di un neonato. Secondo i ricercatori questo atteggiamento potrebbe essere frutto dell’addomesticamento:per averne una prova stanno conducendo esperimenti simili sui lupi (in proposito leggi anche perché secondo alcuni studi il lupo sarebbe più intelligente del cane).

Vuoi saperne di più sul comportamento canino (e felino)? Fai un giro sul blog delle esperte

9 dicembre 2008
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us