Speciale
Domande e Risposte
Animali

Perché ai gatti piacciono (anche) le scatole che non esistono?

Che i gatti amino entrare nelle scatole si sa. Ma uno studio dimostra che sono felici anche "dentro" a una che non c'è: basta un contorno tracciato per terra.

Qualche anno fa su Twitter andò di moda per qualche giorno il gioco delle scatole per ingannare i gatti: consisteva nel tracciare per terra il profilo di un contenitore e fotografare il gatto che ci si piazzava dentro come se fosse una scatola vera, che sono una delle loro più grandi passioni come può testimoniare chiunque abbia un gatto.

Oggi, a quattro anni di distanza da quel breve momento di gloria per le scatole illusorie, l'argomento sta tornando di moda: sarà l'anno di lockdown e di vita casalinga forzata, fatto sta che Gabriella E. Smith, etologa dell'università di New York, ha deciso di organizzare uno studio di citizen science volto proprio a verificare se davvero i gatti siano attratti dalle scatole virtuali e da quelli che si chiamano tecnicamente contorni illusori. I risultati sono pubblicati su Applied Animal Behavior Science.

L'amore dei gatti per le scatole è cosa nota, anche se non è chiarissimo il perché di questa passione: secondo la teoria più accreditata è perché si tratta di spazi chiusi che l'animale percepisce come protetti e separati dal resto del mondo, e dunque nascondersi dentro aiuta a ridurre lo stress; c'è anche, però, chi sottolinea il vantaggio predatorio di potersi nascondere in una scatola prima di tendere un agguato.

Kanizsa e i gatti. Ci sono anche parecchie prove sperimentali, la maggior parte delle quali postate su Twitter o Instagram con una didascalia buffa, che suggeriscono che per far felice un gatto non serve una scatola vera: basta tracciarne i contorni per terra e l'animale non noterà la differenza. Lo studio di Smith ha messo alla prova proprio questa ipotesi: l'esperimento ha coinvolto circa 500 gatti e relativi padroni, che sono stati divisi in tre gruppi: nel primo, i padroni dovevano tracciare per terra i contorni di una scatola, nel secondo dovevano invece disegnare un'illusione ottica nota come figura di Kanizsa, mentre al terzo gruppo, quello di controllo, è stato chiesto di usare gli elementi di una figura di Kanizsa ma di distribuirli per terra a caso, evitando dunque l'effetto "scatola illusoria" (vedi qui sotto).

Dei 500 gatti sottoposti all'esperimento, solo 30 sono riusciti a rispettare appieno il protocollo e a venire dunque accettati per la discussione dei risultati: un campione ridotto rispetto alle ambizioni iniziali, ma questo è uno dei rischi del mestiere quando si fanno esperimenti su un animale difficile da controllare come il gatto.

citizen science. I risultati, comunque, confermano quello che Internet ci suggerisce da anni: per dirla con le parole dell'autrice dello studio, i gatti «hanno dimostrato di venire influenzati dai contorni illusori e dalle figure di Kanizsa, il che supporta la nostra ipotesi che trattano le scatole immaginarie come se fossero reali». Perché lo facciano non è chiaro, ma nello studio si legge che "l'uso della citizen science come precursore degli esperimenti di laboratorio potrebbe aiutare a colmare i buchi che abbiamo nelle nostre conoscenze sulle capacità cognitive del gatto". In altre parole, se avete un felino preparatevi a farlo diventare una star su Twitter: è per la scienza.

10 maggio 2021 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Chi sono le regine che hanno dominato la loro epoca? E come hanno fatto a prendere il potere, in secoli in cui né gli uomini né le leggi lo riconoscevano alle donne? L’ascesa al trono e lo stile di governo delle (poche) sovrane che hanno regnato in Europa.
E ancora: la conquista dell’Everest, una sfida iniziata cento anni fa; le imprese di George Frost Kennan, stratega della guerra fredda e spia nella Russia di Stalin.

ABBONATI A 29,90€

La scienza conferma: pensare positivo è una vera medicina e aiuta perfino la risposta immunitaria ai vaccini. Inoltre: come si può contrastare il mutamento del clima; quali sono i segnali e le funzioni dello sbadiglio; le precauzioni che usiamo contro la pandemia sono adottate anche da altri animali. E funzionano.

ABBONATI A 29,90€

Anche gli animali hanno problemi di coppia? è possibile "resuscitare" in un computer? Perché gli alberi crescono dritti anche sui pendii? Qual è stato il più grande spettacolo del mondo? Chi sulla Terra lancia meglio e più lontano di tutti? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, in edicola.

ABBONATI A 29,90€
Follow us