Animali

I gatti sanno dove ci troviamo anche se non ci vedono

I gatti hanno la capacità di tenere traccia della posizione del padrone anche quando non lo vedono. Come fanno?

Avete mai provato a giocare a nascondino con un gatto? Non è facile non farvi beccare, e non solo perché in quanto umani siamo grossi e ingombranti; i felini domestici sembrano avere un superpotere, una straordinaria capacità di tenere traccia dei nostri movimenti anche quando non ci vedono, e di sapere sempre dove siamo.

La prova in un esperimento. Se conoscete la sensazione potete consolarvi, perché non è la vostra immaginazione che vi spinge ad attribuire al vostro animale poteri che non ha: i gatti sono davvero in grado di seguirci ovunque anche quando non ci vedono, e sanno sempre dove siamo. Lo dimostra un esperimento condotto da Saho Takagi, dell'università di Kyoto, che ha messo alla prova la cosiddetta cognizione socio-spaziale di 50 gatti; i risultati sono pubblicati su PLOS One.

È da quasi trent'anni che sappiamo che i gatti possiedono una capacità cognitiva chiamata permanenza degli oggetti: sono in grado cioè di tenere a mente l'esistenza di un oggetto anche se non lo vedono - per esempio, se stanno seguendo una preda e questa scompare dietro un muro, i gatti sanno che è lì, e che prima o poi rispunterà (e se non lo fa sanno dove andarla a cercare). Finora però tutti gli esperimenti a riguardo sono stati basati sulla vista; Takagi e i suoi colleghi hanno invece investigato il ruolo dell'udito.

Il test. Per farlo hanno messo i soggetti dell'esperimento in una stanza con due porte e una finestra, e ci hanno posizionato dietro una serie di altoparlanti, dai quali i ricercatori potevano riprodurre a comando una serie di suoni legati alla vita sociale dell'animale: la voce del suo padrone, la voce di uno sconosciuto, il richiamo di un altro gatto, e come controllo una serie di generici rumori senza alcun significato.

Dopodiché è partito il concerto: ogni suono veniva riprodotto (una o più volte di fila) in uno dei tre altoparlanti, e poi spostato in uno degli altri. È proprio quest'ultimo passaggio che ha sorpreso i gatti, che hanno reagito a questo "teletrasporto" con confusione e un po' di preoccupazione. Il motivo è quella che si chiama cognizione socio-spaziale: i gatti tracciano una mappa mentale del loro territorio - un intero appartamento, o nel caso dell'esperimento una singola stanza - e  usano l'udito per tenere traccia dei movimenti delle altre creature che lo condividono con loro (umani o gatti). In altre parole, se il gatto è in sala e voi siete in bagno e fate rumore muovendovi, l'animale capisce immediatamente dove vi trovate.

Non tutti i rumori sono uguali. Ecco perché, quando durante l'esperimento la voce del padrone veniva spostata all'improvviso e senza rumori intermedi che ne segnalassero i movimenti, i gatti hanno reagito con stupore e confusione. Va anche aggiunto che i gatti hanno avuto la stessa reazione, ma molto più moderata, quando a venire teletrasportata era la voce di un umano sconosciuto o quella di un altro gatto, a dimostrazione che non tutti i rumori sono uguali e ugualmente interessanti per i felini.

24 novembre 2021 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Qual è la "retta via" indicata dal Corano e dalla Sunna? Come si riflette la Sharìa – la legge divina islamica - sulla vita delle persone e sugli equilibri fra mondo musulmano e occidente? Viaggio nel fondamentalismo religioso, islamico e non solo, per capire cosa succede quando la parola di Dio viene presa alla lettera, non tiene conto dei cambiamenti storici e sociali e si insinua nella politica.

ABBONATI A 29,90€

Come sarà la città del domani? Pulita, tecnologica, intelligente, come quella in costruzione vicino a Tokyo. E in giro per il mondo ci sono altri 38 progetti futuristici che avranno emissioni quasi azzerate nel nome della salute e dell’ambiente. Inoltre, le missioni per scoprire Venere; come agisce la droga dello stupro sul cervello; il paradosso del metano, pericoloso gas serra ma anche combustibile utile per la transizione energetica.

ABBONATI A 29,90€
Follow us