Animali

Gatti e trasportino

Molti proprietari di gatti hanno un incubo. Un incubo che si chiama trasportino! Uno strumento di tortura per il gatto, ma pur sempre un mezzo di trasporto...

Molti proprietari di gatti hanno un incubo. Un incubo che si chiama trasportino!
Uno strumento di tortura per il gatto, ma pur sempre un mezzo di trasporto indispensabile in determinate situazioni dal viaggio in macchina o sul treno alla visita dal veterinario.
Proprio per questi motivi, è di fondamentale importanza abituare il gattino fin dai primi mesi di vita a utilizzare la gabbietta per il trasporto e fare in modo che non debba viverla come una situazione per lui pericolosa e traumatica. Come fare? Esistono vari trucchetti.

Prima di tutto può servire lasciare il trasportino aperto in un punto della casa, introdurci eventualmente una maglia con l’odore del proprietario e cercare di concentrare molte delle cose piacevoli per il gatto (bocconcino prelibato, giochi, coccole) proprio in prossimità del trasportino. Evitare, almeno per i primi tempi, di chiudere subito il gatto dentro per non rischiare di spaventarlo. Non appena inizierà ad entrarci e a farci dentro anche qualche “pisolino”, provate ad accostare la porta della gabbietta e poi a chiuderla, prima per pochi minuti e poi aumentando gradatamente il tempo. Per fare apprezzare ulteriormente il trasportino al gatto è possibile anche spruzzare al suo interno uno spray a base di feromoni con un effetto tranquillizzante. Può funzionare, ma non è detto.

Trasportino, dolce trasportino
Se il gatto dovesse scegliere questo luogo come cuccia, meglio ancora: vorrà dire che siamo riusciti nell’impresa di rendergli il trasportino una zona di tranquillità e di sicurezza. Esistono in commercio diversi tipi di trasportino: quello simile a una gabbia (in cui il gatto riesce meglio a vedere tutto ciò che gli sta intorno), quello di plastica chiuso (ideale per i soggetti più spaventati, perché in questo modo vedono meno all’esterno e si sentono più protetti). Quest’ultimo può essere anche più comodo per portare il gatto in ambulatorio in quanto, se l’animale una volta sul tavolo visite si rifiuta di uscire dalla gabbia, è possibile togliere il coperchio e visitare il gatto lasciandolo direttamente sul fondo del trasportino.

Pulizia e sicurezza
Esistono anche trasportini in vimini che però risultano meno facili da pulire. Al di là della tipologia della gabbietta, è di fondamentale importanza verificare che abbia una chiusura sicura per evitare che l’animale, preso dal panico, riesca ad uscire magari mentre state guidando o mentre camminate per strada. Abituare il gatto a viaggiare tranquillamente nella sua gabbietta, renderà sicuramente il viaggio più piacevole sia per l’animale, ma anche per il suo proprietario.

Quando non piace
E se il gatto mal sopporta il trasportino? In questi casi bisogna rassegnarsi. Unici palliativi sono spruzzare feromoni tranquillizzanti all'interno del trasportino (ma non è detto che funzionino) e pulire molto bene il trasportino dopo l'utilizzo, strofinando con sapone di marsiglia (sconsigliato l'alcool) per togliere i feromoni d'allarme lasciati dal gatto impaurito.

Codici Sconto

74 Coupon e Nuovi Sconti
Codice Sconto Farmaè

Codice Sconto Farmaè

Codice Sconto Farmaè 11% - RISERVATO

Farmasave Codice Sconto

Farmasave Codice Sconto

Coupon Farmasave 5 euro extra

Farmacosmo Coupon

Farmacosmo Coupon

Farmacosmo Coupon 10% di risparmio

Farmacia Loreto Gallo Coupon

Farmacia Loreto Gallo Coupon

Buono Sconto Farmacia Loreto di 30€ in Regalo

Codice Sconto Yamamoto

Codice Sconto Yamamoto

Codice Sconto Yamamoto RISERVATO -15%

Amicafarmacia Codice Sconto

Amicafarmacia Codice Sconto

Esclusivo Amica Farmacia Codice Sconto -11%

Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us