Animali

L'inatteso ruolo degli elefanti maschi anziani

Gli elefanti maschi anziani non sono reietti e solitari, anzi sono fondamentali per l'istruzione dei giovani: uno studio sul campo rivela questo loro inatteso ruolo.

Una delle scuse più utilizzate dai bracconieri e dai cacciatori di trofei che vanno a caccia di elefanti è "ma noi uccidiamo solo i maschi vecchi!" - i quali, stando a quanto sapevamo finora sulla struttura sociale di questi mammiferi, sono esemplari solitari e che perciò (è l'argomentazione dei cacciatori) non contribuirebbero alla sopravvivenza del branco. Un nuovo studio condotto da Connie Allen, dottoranda all'università dell'Exeter e membro della non profit Elephants for Africa, pubblicato su Nature, smonta questa idea rivelando per la prima volta il ruolo cruciale degli esemplari maschi più anziani per il branco.

A spasso per il Botswana. Il team di ricerca ha seguito, sia direttamente sia tramite l'uso di fototrappole, gli spostamenti di circa 1.250 elefanti che vivono nell'area del fiume Boteti, nel  parco nazionale di Makgadikgadi Pans, in Botswana. La prima cosa che hanno rilevato è che circa il 20% degli avvistamenti riguardavano maschi solitari in età avanzata, e che gli adolescenti soli erano molto meno frequenti: secondo Allen e colleghi, è una chiara indicazione che le traversate in solitaria sono pericolose, e i maschi più giovani tendono a evitarle, se possono. Intuizione rinforzata da un altro dato: la maggior parte dei maschi anziani avvistati non viaggiava in solitaria, ma alla guida di un gruppo di maschi più giovani, per far loro da insegnanti.

Non solo le femmine. Il ruolo pedagogico delle femmine di elefante, anche le più anziane, è noto da tempo: fanno da guida agli esemplari più giovani, che ne osservano il comportamento e imparano letteralmente a stare al mondo. Le osservazioni di Allen confermano che anche i maschi anziani hanno un ruolo analogo: i più giovani li usano come modello, per assorbirne l'esperienza e prepararsi all'età adulta. Ucciderli significa quindi eliminare quelli che sono a tutti gli effetti elementi chiave per la sopravvivenza del branco, e interrompere il flusso di trasmissione delle informazioni tra generazioni, con conseguenze potenzialmente disastrose per questi animali.

15 settembre 2020 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us