Animali

E se estinguessimo squali, serpenti, topi e scarafaggi?

 

Una volta sperimentate sulle zanzare le tecniche di "gene drive", potrebbe venire la tentazione di usarle per eliminare anche altre specie “fastidiose”. Ecco cosa succederebbe.

Squali. Non si verificherebbero più i rari attacchi all’uomo. Ma “crollerebbe” la piramide alimentare. Fondamentali per l’equilibrio dell’ambiente marino, sono predatori super efficienti, al vertice della catena alimentare: la loro scomparsa causerebbe l’esplosione demografica delle prede, che esaurirebbero le loro risorse alimentari.

Serpenti. Questi rettili, invece, quasi mai sono al vertice della catena alimentare, e per l’uomo sono più un pericolo (morsi ecc.) che un vantaggio (un po’ di cibo, un po’ di pelli...). Ma sono importanti come cibo per rapaci (e manguste).

Topi. L’idea di farne a meno è allettante. Purché ci si limiti al ratto delle chiaviche, o surmolotto (Rattus norvegicus). Senza questo vettore di germi avremmo meno malattie infettive, eviteremmo danni a manufatti, cibi, cavi telefonici... Neppure i gatti si lamenterebbero: sono in difficoltà a competere con questi terribili inquilini dei sotterranei cittadini.

Scarafaggi. Di loro potremmo fare certamente a meno. Soprattutto della Blattella germanica, che ha conquistato il mondo e ha iniziato a vivere negli interstizi delle case, nutrendosi dei cibi o dei rifiuti abbandonati. La sua “inutilità” è dovuta al fatto che questa specie ha perso ogni rapporto col suo ambiente naturale. Una sola conseguenza negativa: meno lavoro per le compagnie di disinfestazione.

15 febbraio 2016
Tag ambiente - animali -
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us