Animali

Droni per catturare il respiro delle balene

Con i droni, i ricercatori raccolgono fotografie in alta risoluzione e campioni di soffio dei cetacei per verificarne lo stato di salute.

I ricercatori del Woods Hole Oceanographic Institution (WHOI) in Massachusetts, insieme alla National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), hanno messo a punto uno speciale drone che si avvicina alle balene per scattare foto in alta risoluzione e raccogliere "al volo" campioni del loro soffio.

Immagini e liquido vengono poi analizzati in laboratorio, anche per accertarsi che non ci siano infezioni respiratorie, ossia il principale problema di salute dei cetacei.


L’esacottero e le balene. L’esacottero, ovvero un drone dotato di sei rotori, viene comandato da un ricercatore situato su un'imbarcazione non molto distante dal punto in cui stazionano le balene. I primi test si sono svolti nel mese di giugno presso il Stellwagen Bank National Marine Sanctuary, dove il team del WHOI e della NOAA ha fotografato 36 esemplari da 40 metri di altezza, scendendo poi fino a 3 metri in prossimità dello sfiatatoio, per raccogliere appunto campioni di soffio.

Il drone pronto al decollo. © Michael Moore, Woods Hole Oceanographic Institution; Acquired under National Marine Fisheries Servic


Nuove frontiere. Questa modalità di intervento, intelligente e rispettosa dell’animale, è stata per ora testata solo nel Santuario Marino di Stellwagen Bank, un luogo esposto in certa misura al traffico delle navi e all’inquinamento. Nel prossimo inverno i ricercatori hanno in programma di spostarsi in Antartide, per confrontare le condizioni di salute dei cetacei del luogo con quelli della Stellwagen Bank, davanti alle coste del Massachusetts.

16 agosto 2015 Silvia Malnati
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us