Animali

Dove (e come) è meglio accarezzare il cane?

Gli studi provano che le carezze danno benessere a chi le fa e a chi le riceve. Mini guida per accarezzare il nostro (o altrui) cane nei punti giusti.

I grattini sulla gola e sulla pancia vincono. Mentre la coda, ce lo insegnano fin da bambini, non si tocca mai. Per i cani (come per noi) le carezze sono un toccasana: molti studi dimostrano che regalano benessere psicofisico sia a chi le fa, che a chi le riceve. Certo, ogni padrone dovrebbe sapere, con l'esperienza, dove e come accarezzare il proprio cane, magari dopo averlo imparato a sue spese: non tutte le carezze sono uguali, ogni esemplare ha le sue zone preferite e anche il modo in cui lo si coccola può provocare reazioni di ogni tipo.

 

Un amico in più. La regola fondamentale per coccolare un cane, dunque, è imparare a conoscerlo e capire che cosa gli piace e che cosa lo mette a disagio. Ciò detto, ci sono indicazioni generali che valgono più o meno per ogni cane, e che bisognerebbe sempre prendere in considerazione soprattutto se si ha a che fare con un esemplare sconosciuto, o se si sta prendendo confidenza con il proprio nuovo amico. Ecco quindi una sintetica guida alle carezze giuste, nei punti giusti.

 

 

Focus  n. 332 (giugno 2020)

Dal dossier di Gabriele Ferrari dedicato al cane, alla sua evoluzione e al rapporto che instaurato con l'uomo: su Focus n. 332 (giugno 2020), in edicola e in digitale.

© Focus

Sulla testa. Meglio di no! Le carezze a mano aperta sulla testa possono sembrarci un gesto di affetto, ma per il cane sono un segno di dominanza e autorevolezza: non tutti i cani lo apprezzano, a meno che il gesto non venga dal padrone con il quale ha confidenza. Se proprio dovete toccare la testa a un cane, meglio sulla gola.

Sul petto. Sì: lo si può considerare come una continuazione della zona golare, e i cani apprezzano i grattini sulla gola.

Sulla pancia. Un cane che offre la pancia scoperta alle coccole del padrone (o addirittura di un'altra persona) è un cane tranquillo e che si fida di chi ha di fronte. Se state coccolando un cane e questo si gira sulla schiena, grattatelo pure sulla pancia: apprezzerà molto.

Sulle zampe. Meglio evitare: non è una zona particolarmente sensibile e anzi a molti cani dà fastidio essere toccati qui.

Sulla schiena e sui fianchi. Meglio di no: non è una zona particolarmente sensibile e anzi a molti cani dà fastidio essere accarezzati qui.

Sul fondoschiena e sulla coda. Decisamente meglio di no: la coda è una delle zone più sensibili del corpo di un cane, oltre a essere un potente strumento espressività.

23 maggio 2020
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Come sarebbe stata (e sarebbe) la nostra vita senza cani, gatti, cavalli, topi, api, scimmie? Abbiamo girato la domanda direttamente a loro, gli animali, per farci raccontare che cosa e quanto hanno fatto per l'uomo fin dalla notte dei tempi. Perché non c'è evento, guerra, scoperta, epidemia che si possa ripercorrere senza valutare il ruolo svolto dagli altri abitanti del Pianeta.

ABBONATI A 29,90€

Perché viaggiamo? L'uomo viaggia da sempre con gli scopi più diversi, ma solo da poco tempo lo fa anche per divertirsi. E tu, che viaggiatore sei?Scoprilo con il test. E ancora: come sono i rifugi antiatomici della Svizzera e degli Usa; come si gioca la guerra dell’informazione nel Web; perché i Sapiens sono rimasti l’unica specie di Homo sulla Terra; gli amici non sono tutti uguali perché il rapporto con loro dipende dalla personalità, dal sesso e dal tempo che si passa insieme. Fai il test: che tipo di amici hai?

ABBONATI A 31,90€
Follow us