Animali

Da felini selvatici a gatti domestici. Si vede nel DNA

Confrontando il genoma di mici domestici e gatti selvatici un gruppo di ricercatori ha trovato le tracce lasciate dall'uomo durante il processo di domesticazione.

Vivono accanto all’uomo da 9.000 anni ma il processo che ha portato alla domesticazione del gatto, da felino selvatico a micio casalingo, è ancora costellato di interrogativi. Ora però uno studio realizzato presso la Washington University School of Medicine di Saint Louis ha scoperto che l’azione dell’uomo ha lasciato il segno, letteralmente, nel genoma di questi animali. Un team di ricercatori ha infatti trovato alcune differenze tra il materiale genetico di esemplari selvatici e quello dei mici domestici, sequenziato completamento l'estate scorsa. E queste disuguaglianze sono associate proprio al rapporto tra loro e gli esseri umani.

Indizi domestici. Confrontando il genoma di sette razze di gatto domestico e due di gatto selvatico gli scienziati hanno constatato che le parti di DNA che non combaciano sono responsabili di aspetti comportamentali legati alla paura, alla capacità di rispondere agli stimoli e alla modulazione dell’aggressività. Secondo il genetista Wesley Warren, a capo della ricerca pubblicata sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, queste caratteristiche si sono evolute nei gatti selvatici, Felis silvestris, proprio in seguito all'interazione con gli esseri umani.

Da nomadi ad agricoltori, gli uomini hanno adottato gli esemplari più docili e meno irruenti instaurando una reciproca collaborazione: per gli agricoltori i gatti erano efficaci alleati contro i topi e per i gatti gli uomini erano fornitori di cibo e riparo. Questa condizione ha poi fissato nel loro patrimonio genetico le caratteristiche che ancora oggi distinguono i felini selvaggi da quelli casalinghi, che sono più docili e più empatici nei confronti delle persone.

Gatti su Focus.it!

12 novembre 2014 Paola Grimaldi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us