Animali

Anche i dinosauri prendevano il raffreddore

I dinosauri erano soggetti a infezioni respiratorie, come dimostra un fossile rinvenuto nel Montana.

Se vi piace il cinema probabilmente ricorderete questa scena del film Jurassic Park, nella quale un brachiosauro starnutisce poderosamente in faccia alla protagonista. Vi siete mai chiesti se fosse possibile o meno? Non la presenza di un brachiosauro nel 1993, quanto il fatto che i dinosauri potessero prendere il raffreddore. La risposta a quanto pare è sì, come rivela uno studio pubblicato su Scientific Reports: in un fossile scoperto nel Montana sono state trovate tracce di quella che è stata interpretata come un'infezione respiratoria.

Aria nel collo. Il dinosauro malato è stato chiamato Dolly: è un diplodocide, la cui specie non è stata identificata ma che è parente tra gli altri del Brontosaurus e dell'Apatosaurus. Era dunque un erbivoro di grandi dimensioni e con il collo lungo, e proprio qui si trova il segreto della sua patologia. I sauropodi come Dolly, infatti, erano animali che dovevano gestire un collo non solo lungo ma anche pesante, e per alleggerirlo avevano sviluppato una soluzione simile a quella adottata dagli uccelli moderni: le vertebre del loro collo contenevano delle sacche aerifere collegate al sistema respiratorio, e di fatto "respiravano" anche con il collo – e si pensa che questa caratteristica aiutasse questi dinosauri a reggere il peso della struttura. Il problema di Dolly sta proprio in queste sacche aerifere: quelle delle ultime tre vertebre, le più vicine alla testa, contengono una struttura ossea anomala, che secondo gli autori dello studio si è sviluppata in reazione a una qualche patologia respiratoria.

Fungo all'attacco. Secondo lo studio, Dolly aveva respirato un qualche agente patogeno che è andato a infettare i polmoni e ha poi sfruttato le sacche aerifere del collo per invadere l'intero sistema respiratorio dell'animale. Non è chiaro di che tipo di infezione si tratti - un'ipotesi è che sia attribuibile a un fungo del genere Aspergillus, lo stesso che colpisce rettili e uccelli moderni. Nello studio si legge anche quali potrebbero essere stati i sintomi della malattia che colpì Dolly: tosse, febbre e problemi respiratori - quasi fosse la covid, o un'influenza.

21 febbraio 2022 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us