Animali

Da dinosauro a uccello... a grandi passi

Immaginate un pollo di 1.400 chilogrammi, alto il doppio di un uomo e fornito di unghie terribili e una coda allungata. Non è un incubo, ma la fotografia del Gigantoraptor Erlianensis, un dinosauro vissuto non meno di 70 milioni di anni fa e, tecnicamente, appartenente alla famiglia degli oviraptorosauri, piccoli dinosauri piumati simili a uccelli che si riteneva non potessero superare i 35-40 chili di peso.
Il ritrovamento di questa specie finora sconosciuta risale al 2005, ma l'annuncio scientifico è stato dato soltanto ora, dopo accurtate analisi. La scoperta dei resti fossili di questa nuova specie di dinosauro è infatti alquanto importante perché contraddice le attuali teorie dell'evoluzione dei volatili.
Finora gli studiosi ritenevano che l'evoluzione dei dinosauri prima in oviraptosauri e poi in volatili fosse stata accompagnata da una necessaria e progressiva diminuzione delle dimensioni. Il Gigantoraptor apre invece nuovi interrogativi: è privo di denti e la sua mascella è conformata in modo molto simile a un becco, ha gambe magrissime, forse un piumaggio folto (e, forse, è incapace di volare), ma certamente la sua linea evolutiva, per quanto fuori misura, discende dai dinosauri e va verso i volatili.
I resti fossili ritovati nel deserto del Gobi, in Mongolia, identificano un esemplare lungo circa otto metri, alto oltre 5 e con massa corporea non inferiore a 1.400 chilogrammi. Non poco, considerando che gli esami hanno confermato che non aveva ancora raggiunto la maturità. Un cucciolo, insomma, come non se lo aspettava nessuno.

(Foto: © hedgehoghead - Beijing, 13 giugno 2007: la scoperta risale al 2005, l'annuncio al 13 giugno 2007. In questa occasione vengono sottolineate le dimensioni del Gigantoraptor).

18 giugno 2007
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us