Comedy Wildlife Photography Awards, le foto più belle

Il lato meno serio e ingessato della vita animale nel concorso di fotografia naturalistica più pazzo e curioso dell'anno. Che mentre fa sorridere, si occupa (seriamente) di conservazione.

I concorsi di fotografia naturalistica sono ormai un appuntamento fisso per gli appassionati del settore: la natura selvaggia viene celebrata nella sua veste più aulica e austera. Serviva qualcuno che si occupasse delle scene più buffe, sincere e "terrene" della vita animale: per fortuna torna l'appuntamento con i Comedy Wildlife Photography Awards, la competizione che sdrammatizza le foto dei contest più prestigiosi catturando gli aspetti più esilaranti e curiosi del mondo naturale. Ecco una selezione degli scatti in gara quest'anno.

Prima regola: il filo conduttore delle foto dev'essere l'ironia. Seconda regola: la parola d'ordine, per tutti, è naturalezza. Gli animali devono essere liberi, vietato ritrarre esemplari domestici o tenuti in cattività.

Soprattutto, un aspetto che renderà felici i protagonisti degli scatti, il concorso è attento ai temi della conservazione: gli organizzatori collaborano con la Born Free Foundation, un'organizzazione britannica che lavora per mantenere la vita animale nel suo habitat naturale. I Comedy Wildlife Photography Awards vogliono riportare l'attenzione sull'importanza di preservare gli abitanti del pianeta... anche a colpi di foto buffe.

Quando scappa, scappa: effetti collaterali dei rapporti mutualistici tra un bufalo africano o cafro (Syncerus caffer) e un airone guardabuoi (Ardeola ibis) . Le amicizie più improbabili del regno animale

Un attimo di distrazione e... addio pranzo. 8 astute strategie di caccia animale

Qualcosa deve aver esasperato questo povero suricato. Tutto gli aspetti più curiosi del mondo dei suricati

Un po' d'ombra di cui approfittare. Ogni partecipante può concorrere con sei foto e due video, e in sei diverse categorie: creature della terra, creature dell'aria, Junior, Portfolio, foto subacquee e filmati.

Lo sguardo incuriosito di un pulcinella di mare (Fratercula arctica, uccello tipico delle coste atlantiche settentrionali).

Una passeggiata sui trampoli.

Questo rettile dalla livrea sgargiante e con un rametto tra le zampe sembra quasi pronto per suonare uno strumento.

Uno degli sbadigli più esagerati del regno animale. Una compilation di sbadigli

Piccole soddisfazioni: la possibilità di stiracchiarsi al sole. I più contagiosi sorrisi animali

Un grande classico delle illusioni ottiche: i pinguini senza testa. Grazie al loro particolare collo dal doppio snodo, quando sentono prurito sulla schiena questi uccelli portano la testa indietro fino a toccare il dorso, e con il becco si danno una bella "grattatina".

Foto di gruppo per questa famiglia di scoiattoli.

Uno sguardo diffidente che tiene il fotografo a distanza. E che risulta quasi comico.

In trappola (forse) per troppa voracità.

I concorsi di fotografia naturalistica sono ormai un appuntamento fisso per gli appassionati del settore: la natura selvaggia viene celebrata nella sua veste più aulica e austera. Serviva qualcuno che si occupasse delle scene più buffe, sincere e "terrene" della vita animale: per fortuna torna l'appuntamento con i Comedy Wildlife Photography Awards, la competizione che sdrammatizza le foto dei contest più prestigiosi catturando gli aspetti più esilaranti e curiosi del mondo naturale. Ecco una selezione degli scatti in gara quest'anno.