Animali

Come bevono i koala? Lo abbiamo scoperto, finalmente!

Per la prima volta i koala sono stati osservati in natura mentre bevono acqua leccandola da un tronco d'albero durante una pioggia.

Il koala è uno dei mammiferi più famosi al mondo ma anche uno dei più sconosciuti: ci sono molte cose che ancora non sappiamo sul loro comportamento, nonostante decenni di studi e osservazioni.

Una di queste è il metodo con cui si procurano l'acqua che gli serve: finora si pensava che i koala sostanzialmente non bevessero acqua "libera" ma si limitassero ad assumerla tramite le foglie di eucalipto che costituiscono gran parte della loro dieta. Uno studio pubblicato su Ethology e condotto dall'università di Sydney, però, ha rivelato che non è così: anche i koala bevono acqua in modo "tradizionale", e per farlo sfruttano le giornate di pioggia.

Perché i koala non bevono? Un koala mangia in media ogni giorno mezzo chilo di foglie di eucalipto, che sono ricchissime d'acqua; i liquidi assunti in questo modo, però, rappresentano "solo" i tre quarti del suo fabbisogno giornaliero. Ecco perché gli scienziati hanno sempre sospettato che questi animali usassero anche altri metodi per abbeverarsi: molti esemplari in cattività, per esempio, sono stati osservati mentre bevevano da pozze d'acqua presenti nei loro recinti, un comportamento che però è sempre stato attribuito più allo stress della prigionia che a una vera necessità. Lo stesso vale per quei koala (come quello di questo video) che accettano acqua direttamente dalle mani degli esseri umani: l'animale del video è assetato, sì, ma perché è appena sopravvissuto a un incendio devastante. A parte eccezioni e casi rari, dunque, sembrerebbe che i koala si affidino esclusivamente alle foglie di eucalipto per dissetarsi.

Tronco o fontana? La siccità che sta colpendo l'Australia, la più lunga e grave mai registrata nel continente, ha spinto molti koala a cercare acqua in luoghi inusuali, per esempio pozze o addirittura fontane. I ricercatori di Sydney, però, hanno potuto osservare e registrare un altro comportamento, molto più naturale e che potrebbe essere uno standard per questo mammifero: durante le giornate di pioggia, i koala leccano i tronchi d'albero, sui quali scorre l'acqua piovana.

Un comportamento che spiega da un lato da dove arrivi il resto dell'acqua che serve loro ogni giorno, e dall'altro come mai sempre più koala vengono visti abbeverarsi in luoghi imprevisti: la scarsità di piogge in Australia in questi anni ha sottratto loro una fonte molto importante di idratazione (i tronchi d'albero, appunto), costringendoli a cercare alternative.

Se vogliamo salvare il koala, dunque, che è una specie considerata vulnerabile dall'IUCN e che è tra le prime vittime della crisi climatica che sta colpendo l'Australia, non basta concentrarci su di loro: dobbiamo proteggere anche gli alberi dai quali si abbevera.

7 maggio 2020 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us