Speciale
Domande e Risposte
Animali

Cosa succederebbe se per salvarli portassimo gli orsi dall'Artide in Antartide?

Qualcuno ogni tanto suggerisce di portare gli orsi dell'Artide al Polo Sud per salvarli. Non è una buona idea: questi predatori sarebbero devastanti per l'ecosistema.

I grandi predatori dell'Artide dipendono dal mare ghiacciato per cacciare le loro principali fonti di cibo, foche e trichechi. Il riscaldamento del pianeta, però, sta modificando l'habitat degli orsi polari, riducendo la quantità di ghiaccio che si forma di anno in anno e minacciando la sopravvivenza degli animali.

Ne vale la pena? Tuttavia, spostare gli orsi polari dall'altra parte del pianeta, in Antartide, comporterebbe più svantaggi che benefici. Da una parte, infatti, si teorizza che gli orsi potrebbero adattarsi al freddo estremo del Polo Sud, dove il ghiaccio si scioglie più lentamente e ci sarebbe cibo a sufficienza tra foche e pinguini; dall'altra, però, il loro impatto sull'ecosistema antartico potrebbe essere devastante.

In Antartide infatti non esistono predatori terrestri simili agli orsi, e l'evoluzione ha portato foche e pinguini a sentirsi al sicuro quando sono fuori dall'acqua. Così, se per esempio i pinguini, curiosi e docili, rappresentarono una facile fonte di cibo per i primi esploratori dell'Antartide, oggi le loro colonie potrebbero rappresentare dei comodi banchetti per gli orsi polari; l'attuale fauna rischierebbe quindi di scomparire.

Inoltre, le difficoltà di una simile iniziativa sarebbero anche politiche: l'Antartide è gestita in base a un accordo ratificato da 54 Paesi e l'introduzione degli orsi richiederebbe l'approvazione all'unanimità.

15 dicembre 2021
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us