Animali

I cagnolini fanno la pipì in alto per sembrare più grandi

L'abitudine nasce da un presunto complesso di inferiorità. Alzare più in alto che si può la zampa è un modo per far credere agli altri cani di essere grandi e grossi come loro.

Si potrebbe definire "sindrome del cagnolino". Bassotti, barboncini chihuahua e altri Fido di piccole dimensioni, quando fanno la pipì mettono tutte le energie che hanno per urinare più in alto che riescono. La ragione? Sembrare più grandi di quello che sono.

È quanto hanno scoperto i ricercatori della Cornell University in uno studio pubblicato sul Journal of Zoology.

La sindrome del cagnolino, come è stata ribattezzata dagli studiosi, permette agli animali di piccola taglia di ingannare quelli più grandi facendo loro credere di avere dimensioni maggiori.

Già si sapeva che i cani utilizzano l'urina come "marcatore" per condividere dati sensibili e attendibili con gli altri animali.

Nella pipì sono infatti contenute informazioni sulle loro condizioni di salute, sul sesso... e sulla taglia, appunto. Tanto più in alto finisce il getto, tanto più si presume che l'animale sia di grandi dimensioni.

Eppure, secondo quanto emerge dall'analisi, i cagnolini sanno fingere molto bene. Il loro obiettivo infatti è quello di far credere a tutti di avere una corporatura imponente.

Lo studio. Per arrivare a questa conclusione la squadra ha registrato le urine dei cani adulti maschi e, in seguito, ha messo in rapporto l'altezza dei segni lasciati dalle urine con le dimensioni delle loro zampe, calcolando il grado degli angoli. Hanno scoperto così che i cani di piccola taglia inclinavano le gambe, verso l'alto, proporzionalmente molto di più rispetto ai cani più grandi.

Il che, hanno detto gli studiosi, non sarebbe privo di logica. Le interazioni tra cani sono spesso problematiche per chi è basso e mingherlino. Non a caso i cani di piccola taglia preferiscono tenere alla larga dai cagnoloni più grandi. Come? Marcando il loro territorio come possono (e a quanto pare, con buoni risultati).

15 agosto 2018 Giuliana Rotondi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us