Animali

Abbiamo trovato un bisonte di 8.000 anni fa e vogliamo già clonarlo (ma è davvero possibile?)

Un controverso team di ricerca ha scoperto un bisonte conservato nel permafrost e vorrebbe provare a clonarlo. Ma i dubbi attorno a questo lavoro sono molti.

Il permafrost, lo strato di terreno perennemente congelato che copre larghe parti della superficie terrestre soprattutto nell'emisfero settentrionale, è uno scrigno di tesori conservati sotto zero che ogni tanto emergono lasciandoci a bocca aperta. L'ultimo esempio in ordine di tempo viene dalla Russia, per la precisione dalla città di Verchojansk, in Jacuzia, la zona abitata più fredda dell'emisfero settentrionale.

Nel 2022 una spedizione scientifica ha scoperto in quella zona i resti, non interi ma perfettamente conservati, di un bisonte. Morto 8.000 anni fa, secondo gli autori della scoperta l'esemplare è in condizioni così eccezionali che sarà possibile clonarlo e riportarlo in vita. Il resto del mondo scientifico, però, è scettico a riguardo.

L'autopsia del bisonte. Prima di tutto, quello che sappiamo. L'animale, del quale sono stati ritrovati la testa, gli arti anteriori e un pezzo di torace, è un giovane di due anni, del quale non conosciamo ancora le cause di morte. Per quello servirà un'autopsia più approfondita, e anche un'analisi al radiocarbonio per stabilire, diciamo così, l'ora del decesso: al momento non conosciamo precisamente l'età del reperto, ma gli altri bisonti ritrovati nell'area risalivano a 8.000 anni fa circa, e il team sta lavorando a partire dall'assunto che l'ultimo arrivato sia loro coevo.

Non esistono ancora pubblicazioni ufficiali sul ritrovamento, solo le dichiarazioni del team di ricerca: secondo Hwang Woo-Suk, uno dei membri nonché direttore della Biotechnology Research Foundation degli Emirati Arabi Uniti, l'animale potrebbe contenere abbastanza Dna ben conservato da permetterne la clonazione.

Tutta una truffa? Il problema è proprio nel fatto che a lavorare all'animale ci sia il professor Hwang Woo-Suk, sudcoreano e un tempo ricercatore alla Seoul National University – posizione persa con disonore dopo essere stato licenziato per aver falsificato i risultati di alcuni suoi studi e anche per aver infranto le regole etiche riguardo alla raccolta di cellule uovo umane.

Hwang Woo-Suk e il suo team hanno di recente scoperto un esemplare di orso nel permafrost datandolo a 22.000 anni fa: ulteriori analisi hanno dimostrato che ne aveva invece solo 3.500. Oltre alla reputazione non immacolata del team coinvolto nello studio, c'è anche un problema più pratico: secondo diversi esperti, come riporta per esempio Live Science, per un'operazione di clonazione del genere è necessario trovare cromosomi ancora intatti, una cosa impossibile in un animale morto migliaia di anni fa.

29 marzo 2023 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us