Animali

Bio-blitz a Central Park

Il parco di New York preso da assalto da 350 studiosi per un censimento fuori dal comune: scovare e catalogare animali e piante presenti. E si è scoperto che…

Bio-blitz a Central Park
Il parco di New York preso da assalto da 350 studiosi per un censimento fuori dal comune: scovare e catalogare animali e piante presenti. E si è scoperto che…

Niente alligatori! Dodici biologi marini si sono immersi nel laghetto di Central Park per setacciare le sue acque limacciose.Foto: © The Explorers Club.
Niente alligatori! Dodici biologi marini si sono immersi nel laghetto di Central Park per setacciare le sue acque limacciose.
Foto: © The Explorers Club.

Il 27 giugno scorso, gli abitanti di New York probabilmente si sono chiesti perché Central Park si fosse popolato di persone che si arrampicavano sugli alberi, camminavano a quattro zampe sui prati e si tuffavano equipaggiate da sub nel laghetto vicino alla Fontana Bethesda. Un “esercito” di oltre 350 scienziati, naturalisti e volontari ha infatti setacciato per 24 ore la grande area verde nel cuore della città, con l'intento di scovare e catalogare tutti gli animali e le piante che la popolano.
Censimento bestiale. Il “bio-blitz”, il primo nella storia di Central Park (che “compirà” 150 anni proprio oggi), ha permesso di identificare 393 specie di vegetali, 102 di invertebrati, 78 di farfalle notturne, 46 di uccelli, 14 di funghi, 10 di ragni, 9 di libellule, 7 di mammiferi, 3 di tartarughe, 2 di rane e 2 di tardigradi (microscopici animaletti che vivono tra muschi e licheni). «Non solo colombi e topi, ma uno spaccato rappresentativo della biodiversità esistente in natura», commenta entusiasta Sylvia Earle, biologa marina che insieme a altri 11 temerari si è immersa nelle acque limacciose del laghetto reso famoso da J. D. Salinger nel suo romanzo “Il giovane Holden”. E Jeff Stolzer, portavoce dell'Explorers Club, uno dei promotori dell'evento, si dice convinto che se saranno organizzati altri “bio-blitz” il numero delle specie aumenterà ancora, perché il 27 giugno mancavano all'appello centinaia di popolazioni di uccelli migratori.

(Notizia aggiornata al 21 luglio 2001)

18 luglio 2003
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us