Animali

Davvero questo beluga potrebbe essere una spia russa?!?

Nelle acque intorno al circolo polare artico è stato avvistato un beluga che si sospetta possa essere stato addestrato allo spionaggio.

Nel 2019, in Norvegia, i pescatori della città di Hammerfest, una delle più a nord del mondo, avvistarono al largo un beluga solitario. Il cetaceo, si scoprì avvicinandolo, aveva al collo un'imbracatura alla quale era fissata una telecamera, e che portava la scritta "Equipaggiamento di San Pietroburgo".

Gli esperti locali dissero che si trattava con ogni probabilità di un animale addestrato dai russi per scopi militari. Ora il beluga è tornato, ma questa volta nelle acque della Svezia, come riportato dalle autorità locali e dall'organizzazione norvegese OneWhale, nata nel 2019 proprio per monitorare e proteggere il beluga in questione.

Come Putin. Il cetaceo è uno dei circa 200.000 esemplari rimasti al mondo di beluga, che per secoli sono stati vittime di caccia grossa prima da parte delle popolazioni native americane e russe, poi, nel XIX e XX secolo, su scala internazionale. Gli sforzi di conservazione dei beluga stanno funzionando, tanto che la specie era considerata "vulnerabile" fino al 2008 e "quasi minacciata" fino al 2017, quando la sua condizione è stata "promossa" a "preoccupazione minima".

Resta comunque una specie numericamente fragile, e ogni esemplare va protetto in tutti i modi. Anche la spia russa: quando venne avvistato per la prima volta nel 2019, il beluga venne battezzato Hvaldimir, un gioco di parole tra hval ("balena" in norvegese) e Vladimir, come Putin.

In missione o in vacanza? Ci sono diverse indicazioni che suggeriscono che Hvaldimir possa avere un passato nell'esercito russo (anche se non è chiaro se sia in missione o se sia un disertore in cerca di libertà): la telecamera al collo potrebbe bastare, ma c'è anche il fatto che il beluga non mostra alcuna paura degli esseri umani, e si avvicina volentieri alle barche dei pescatori in cerca di interazione.

Non sarebbe il primo cetaceo addestrato per missioni di spionaggio e ricognizione, ma a giudicare dal suo comportamento è più probabile che Hvaldimir non sia "in servizio": dopo essersi goduto le acque norvegesi per quattro anni ora sta facendo lo stesso in Svezia. OneWhale vorrebbe però riuscire a riportarlo a Hammerfest, dove l'organizzazione sta già lavorando all'istituzione di una riserva marina tutta per lui.

7 giugno 2023 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us