Tutti per uno: i gabbiani contro l'aquila

Le spettacolari foto della battaglia aerea tra un'aquila di mare e un gruppo di gabbiani nel vano tentativo di salvare il proprio compagno. 

Una sequenza come questa è il sogno di ogni fotografo naturalista. Siamo a Prince William Sound, in Alaska, lo scorso 15 luglio. David Canales sta pagaiando sul suo kayak quando vede un'imponente aquila di mare testabianca (Haliaeetus leucocephalus) piombare dall'alto sopra un gabbiano e ghermirlo tra gli artigli. Una scena sicuramente impressionante, ma tutto sommato ordinaria in un ambiente così selvaggio.

Ciò che Canales non si aspettava era di vedere un altro gabbiano inseguire l'aquila e volare in aiuto del compagno.

Il gabbiano coraggioso non si risparmia e una volta raggiunto il rapace lo attacca a suon di beccate sulla testa e sul dorso.

In pochi istanti un secondo gabbiano si tuffa nella rissa, pronto a combattere per liberare il prigioniero.

Ma l'aquila è più veloce, più grande e più forte e i suoi artigli non lasciano scampo alla preda. Gli esemplari più grandi di questa specie possono raggiungere i 110 cm di lunghezza e quasi 3 metri di apertura alare.

Il rapace atterra su una scogliera e si prepara al banchetto, mentre gli ultimi assalti dei gabbiani vengono tenuti a bada con qualche grido.

Una sequenza come questa è il sogno di ogni fotografo naturalista. Siamo a Prince William Sound, in Alaska, lo scorso 15 luglio. David Canales sta pagaiando sul suo kayak quando vede un'imponente aquila di mare testabianca (Haliaeetus leucocephalus) piombare dall'alto sopra un gabbiano e ghermirlo tra gli artigli. Una scena sicuramente impressionante, ma tutto sommato ordinaria in un ambiente così selvaggio.