Animali

Bambini, e scimpanzé, "pagherebbero" per vedere una giusta punizione

I piccoli della nostra specie, e gli adulti di un nostro cugino, lo scimpanzé, sono disposti a pagare pur di vedere puniti i cattivi.

Molti comportamenti che si ritenevano propriamente umani sono presenti anche in altre specie animali, e in particolare nelle scimmie antropomorfe come lo scimpanzé o il bonobo. Senso di giustizia, correttezza, vendetta o altri atteggiamenti sono stati già studiati in altre specie. Ora, un nuovo studio condotto in varie università europee ha stabilito che bambini fino a sei anni e gli scimpanzé adulti sono ben contenti di “pagare” qualcosa pur di veder puniti i cattivi (ovviamente simulati).

Evvai! Picchia i cattivi. Nell'esperimento, descritto nell'articolo di Nature human behaviour, i ricercatori hanno fatto vedere ad alcuni bambini una rappresentazione di marionette nel quale il cattivo ‒ che si faceva dare un giochino dai bambini e non lo restituiva ‒ stava per essere punito. Per vedere la punizione, i bambini stessi avrebbero dovuto dare allo sperimentatore una moneta, altrimenti usata per ottenere un adesivo; incorrere cioè in un costo per loro.

Lo stesso esperimento è stato effettuato sugli scimpanzé; questa volta il “cattivo” era uno sperimentatore che portava via il cibo agli animali. In questo caso gli scimpanzé avrebbero dovuto aprire una pesante porta per vedere punito l’addetto che aveva loro portato via il cibo. Sia in un caso sia nell’altro i soggetti hanno volentieri “pagato” qualcosa (una moneta o uno sforzo muscolare) per vedere soddisfatta la loro sete di giustizia.

Società umane e animali. La punizione dei comportamenti antisociali quindi sembra abbia una base nel comportamento anche dei nostri cugini più vicini. Punire gli antisociali è una delle basi fondamentali perché la vita di gruppo si svolga senza intoppi, e il fatto che bambini e scimpanzé traggano soddisfazione nel vederlo fare dimostra (forse) che una delle parti più importanti della vita sociale ha antiche radici evolutive.

21 dicembre 2017 Marco Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us