Animali del Grande Mekong

Nel 2014, nella regione asiatica attraversata dal Mekong sono state catalogate 139 nuove specie animali e vegetali: dalla vespa di Harry Potter al pipistrello con le zanne da vampiro, ecco le più curiose.

ampulex_dementor_1_copie_2wolf_snake_thy_neanglong_fanged_batgracixalus_lumarius_tree_front_rowleyinsettostecco10000_reptilecrocodile_newtfalena-principessafeathered_coralorchideeApprofondimenti
ampulex_dementor_1_copie_2

23 rettili, 16 anfibi, 9 pesci, un mammifero e svariate forme di insetti e piante, per un totale di 139 nuove specie. È il bilancio della ricerca condotta nel 2014 nel Grande Mekong (Greater Mekong Subregion), la regione asiatica che prende il nome dall'omonimo fiume e abbraccia Cambogia, Laos, Birmania, Thailandia, Vietnam e la provincia cinese dello Yunnan. Le creature, descritte in un report pubblicato da WWF, rappresentano solo la punta di un iceberg dalle proporzioni vastissime: in quest'area, dal 1997 al 2014, gli scienziati hanno infatti scoperto 2216 specie precedentemente sconosciute.

Nella lista dei nuovi arrivati non mancano gli esemplari bizzarri: nella foto vediamo una vespa che con il suo veleno paralizza le prede prima di divorarle. L'imenottero è stato ribattezzato Ampulex dementor in onore dell'essere oscuro che nella saga di Harry Potter succhia l'anima agli uomini (Dementor in inglese, Dissennatore nella versione italiana).

wolf_snake_thy_neang

Il serpente mimetico. Il Lycodon zoosvictoriae è una variante del serpente lupo comune: per cacciare e proteggersi a sua volta dai predatori si mimetizza con i muschi e le cortecce degli alberi. Secondo il documento stilato dal WWF, la scoperta di nuove specie animali e vegetali nel Grande Mekong rappresenta una sfida con le ore contate. Nonostante il territorio si configuri come uno straordinario santuario della biodiversità, molte di queste creature sarebbero a rischio estinzione a causa della deforestazione e della caccia di frodo.

long_fanged_bat

Zanne da vampiro. Nell'elenco c'è un solo mammifero, chiamato Hypsugo dolichodon, un pipistrello dai denti affilati (si notino soprattutto i canini superiori), che gli consentono di cacciare anche gli insetti dotati di un esoscheletro particolarmente coriaceo.

gracixalus_lumarius_tree_front_rowley

Come un camaleonte. Di notte è solita mostrarsi al pubblico "vestita" di rosa-giallo, ma come molte altre specie di rane la Gracixalus lumarius è in grado di cambiare colore per mimetizzarsi, proteggendosi così dall'attacco dei predatori. Il dorso è ricoperto di piccoli spuntoni bianchi che creano un effetto "carta vetrata".

insettostecco

Ramo o insetto? Con i sui 54 centimetri, il Phryganistria heusii yentuensis è ufficialmente il secondo insetto più lungo al mondo, battuto soltanto da un altro insetto stecco che vive nel Borneo (56 cm). Il piazzamento d'onore potrebbe però vacillare molto presto, poiché, riferiscono i ricercatori, l'area del Vietnam dove è stato ritrovato presenta un elevato numero di parenti stretti ancora da catalogare.

10000_reptile

Rettile zebrato. La peculiarità del Cyrtodactylus vilaphongi non si limita solo alla colorazione della pelle: secondo il Reptile Database, questo geco è la decimillesima specie di rettile scoperta dalla scienza.

crocodile_newt

Coccodrillo in miniatura. Gli abitanti di Taunggyi (Birmania) conoscevano questa anfibio già da tempo, ma solo un'analisi genetica ha permesso di capire che si tratta di una specie di salamandra a sé stante. La sopravvivenza del Tylototriton shanorum è però in serio pericolo a seguito della crescente urbanizzazione e del commercio illegale.

falena-principessa

Portamento regale Tra gli insetti figurano anche quattro specie di un nuovo genere di falena, ribattezzato Sirindhornia in omaggio alla principessa thailandese Maha Chakri Sirindhorn.

feathered_coral

Incontro inatteso. A un primo colpo d'occhio l'Ovabunda andamanensis potrebbe non suscitare eccessivo entusiasmo. Per gli scienziati si è trattato però di una scoperta tassonomica inaspettata: finora i coralli del genere Ovabunda erano stati osservati solo nel Mar Rosso e nell'Oceano Indiano occidentale. La probabilità di trovare qualcosa di simile nei pressi dell'isola Phuket, in Thailandia, erano le stesse di scovare «una nuova specie di scimmia africana in Asia».

orchidee

Non solo animali. Nel corso delle varie ricerche condotte nei mercati di piante ornamentali selvatiche sono state scoperte due nuove e rarissime specie di orchidee. Al fine di non attirare le attenzioni dei collezionisti, gli studiosi avevano inizialmente pensato di non rendere pubblica scoperta.

23 rettili, 16 anfibi, 9 pesci, un mammifero e svariate forme di insetti e piante, per un totale di 139 nuove specie. È il bilancio della ricerca condotta nel 2014 nel Grande Mekong (Greater Mekong Subregion), la regione asiatica che prende il nome dall'omonimo fiume e abbraccia Cambogia, Laos, Birmania, Thailandia, Vietnam e la provincia cinese dello Yunnan. Le creature, descritte in un report pubblicato da WWF, rappresentano solo la punta di un iceberg dalle proporzioni vastissime: in quest'area, dal 1997 al 2014, gli scienziati hanno infatti scoperto 2216 specie precedentemente sconosciute.

Nella lista dei nuovi arrivati non mancano gli esemplari bizzarri: nella foto vediamo una vespa che con il suo veleno paralizza le prede prima di divorarle. L'imenottero è stato ribattezzato Ampulex dementor in onore dell'essere oscuro che nella saga di Harry Potter succhia l'anima agli uomini (Dementor in inglese, Dissennatore nella versione italiana).