Focus

Le foto dell'Animal Photography Prize 2013

Un airone che fa yoga, una formica che solleva una foglia e una famiglia di scimmie acrobate. Sono tra le immagini scelte dalla Società Zoologica di Londra per illustrare le meraviglie del mondo animale e tra i vincitori della seconda edizione dell’Animal Photography Prize. Ecco una selezione delle foto più belle. Guarda anche la Natura in posa per il Wildlife Photographer of the Year 2013

Chi dice che gli uccelli non possono fare yoga? In bilico su una spiaggia delle Maldive, questo airone ha aperto le sue ali per asciugarle dopo un temporale tropicale
Il concorso dell’Animal Photography Prize organizzato dalla Società Zoologica di Londra è giunto alla seconda edizione e ha ricevuto migliaia di foto. Le immagini migliori sono ora in mostra presso lo zoo di Londra (se ci capitate ecco come arrivarci) e raccolte in un libro, acquistabile online.

Un panda gigante sgranocchia una foglia di bambù. La foto è stata scattata allo zoo di Atlanta in Georgia.

Un geco verde appollaiato su una papaia sembra completamente mimetizzato. È stato fotografato nel nord del Madagascar.

C’è chi ci ha visto una specie di torcia olimpica nella foglia che questa formica sta trasportando. La foto, scattata in Costa Rica, coglie una delle specie di formiche più forti al lavoro. Questi insetti hanno una struttura sociale molto più complessa di quella che si sospettava con una divisione del lavoro e dei compiti incredibile, come mostrato in questo video che racconta un curiosissimo esperimento con le formiche.

Una tartaruga di mare emerge da una nuvola di limo smosso mentre risale in superficie per prendere una boccata d’aria. Nel frattempo sembra dare un’occhiata scocciata alla macchina fotografica.

Sembra arrossire questo pesce pappagallo. Non è così, ma la sua colorazione brillante può cambiare con l’età. Il pesce pappagallo è anche noto per cambiare forma e genere.
Altre foto e curiosità sui pesci pappagallo le trovi qui

Una delle categorie più divertenti in cui è organizzato il premio è quella “prendimi se ci riesci” riservata alle foto scattate al volo con un cellulare o un tablet.
Tra le foto di questa categoria ci è piaciuta questa specie di piramide umana (ops, sono gorilla) ritratta dalla fotografa professionista Roseanna Agnew.

Chi dice che gli uccelli non possono fare yoga? In bilico su una spiaggia delle Maldive, questo airone ha aperto le sue ali per asciugarle dopo un temporale tropicale
Il concorso dell’Animal Photography Prize organizzato dalla Società Zoologica di Londra è giunto alla seconda edizione e ha ricevuto migliaia di foto. Le immagini migliori sono ora in mostra presso lo zoo di Londra (se ci capitate ecco come arrivarci) e raccolte in un libro, acquistabile online.