Animali

Anche i suricate vanno a “scuola”

Come si uccide uno scorpione senza farsi pungere, come si ferma un millepiedi che tenta la fuga?  Son tutte cose che i suricate – parenti delle manguste – imparano dai loro “insegnanti”.

Anche i suricate vanno a “scuola”
Come si uccide uno scorpione senza farsi pungere, come si ferma un millepiedi che tenta la fuga? Son tutte cose che i suricate – parenti delle manguste – imparano dai loro “insegnanti”.

I piccoli suricate devono imparare da subito come
mangiare uno scorpione senza farsi pungere.
Foto: © Sophie Lanfear.

Prima il latte, poi la pappa e finalmente la pastasciutta. Anche se i cuccioli di suricate non usano proprio questi generi alimentari, fanno quasi lo stesso percorso di svezzamento di un bambino.
Il suricate è un mammifero della famiglia delle manguste, che vive in grossi gruppi formati da circa 40 esemplari, dove solo il maschio e la femmina dominanti provvedono all’80% della prole. Ma, come hanno osservato in Sud Africa alcuni scienziati dell’università di Cambridge, tutti gli adulti del gruppo danno una mano nell’educazione dei più piccoli.

Istruzioni per l’uso
Anche perché diversamente dagli altri mammiferi (compresi i primati) che imparano a procurarsi il cibo semplicemente osservando gli adulti all’opera, i piccoli suricate hanno bisogno di molte attenzioni e di veri e propri insegnanti durante i primi mesi di vita.

Un cucciolo con il suo mentore.
Foto: © Andrew Radford.
Questi animali che vivono in climi asciutti e desertici si cibano principalmente di lucertole, cavallette, scarafaggi e scorpioni velenosi. Inizialmente gli adulti "baby sitter" portano ai piccolini gli animali morti. Dopo qualche settimana cominciano a fornire loro prede vive ma inoffensive - agli scorpioni tolgono il pungiglione - e si assicurano che i piccoli riescano a mangiarle senza farsele scappare. Pian piano i piccoli imparano anche a non farsi pungere dagli scorpioni. Solo dopo tre mesi di “scuola” sono in grado di cacciare in totale autonomia.

Insegnanti molto speciali
I compiti che gli adulti di suricate svolgono in presenza dei piccoli, quindi, non portano nessun immediato vantaggio per loro, ma hanno solo uno scopo dimostrativo. Questo comportamento, secondo gli esperti, è alla base dell’insegnamento attivo, che finora era considerata una caratteristica unica degli esseri umani (a parte probabilmente le formiche che secondo un recente studio potrebbero insegnare ai piccoli come trovare le prede).
Un addestramento così impegnativo forse dipende dalla pericolosità del “menu”. Il veleno di uno scorpione è in grado di uccidere un uomo e se i piccoli suricate non imparano a "maneggiarlo" con cura potrebbe essere rischioso per la sopravvivenza stessa della specie.

(Notizia aggiornata al 14 luglio 2006)

14 luglio 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Da Suzy Solidor ad Alice Prin, da Luisa Casati a Dora Maar. Ambizioni, amori, talenti ed eccentricità delle donne che hanno ispirato i più grandi artisti del Novecento (e non solo). E ancora: dalle latrine romane al trono-gabinetto del Re Sole, la storia del bagno e dei nostri bisogni più intimi; i prìncipi secondogeniti che si sono ribellati alle leggi di successione, e ne hanno combinate di tutti i colori.

ABBONATI A 29,90€

Alla scoperta della pelle, l’organo più esteso del corpo che si rinnova in continuazione e definisce il nostro aspetto. E ancora: come funziona il nuovo farmaco per il tumore della mammella; le ultime meravigliose sorprese della Via Lattea; l'addestramento degli equipaggi degli elicotteri di salvataggio; dove sono le riserve maggiori di gas e con quali tecniche si estrae e distribuisce.

ABBONATI A 31,90€
Follow us