Animali

Anche i maiali sono ottimisti o pessimisti

Il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto? La risposta dipende dal tipo di personalità e dall'umore del momento. E non vale soltanto per l'uomo.

Se un maiale è ottimista di natura, sarà difficile tirarlo giù di morale; se è un tipo pessimista, il suo giudizio sulle cose sarà più influenzabile dalle situazioni che lo circondano.

I risultati di una curiosa ricerca pubblicata su Biology Letters confermano che il rapporto tra tratti di personalità, umore del momento e giudizio sulle situazioni non è un'esperienza solamente umana.

L'uomo, come è noto, processa le informazioni in modo diverso a seconda di come si sente in un dato momento. Se l'umore è negativo, è più facile aspettarsi il peggiore dei risultati da una situazione potenzialmente ambigua (è quello che si definisce "bias cognitivo", una sorta di distorsione dello schema che usiamo per interpretare le situazioni).

Che tipo sei? Un gruppo di ricercatori britannici ha valutato il tipo di personalità di 36 maiali domestici (Sus scrofa domesticus), animali noti per la loro intelligenza, distinguendoli in proattivi (cioè più attivi e meno flessibili) e reattivi (cioè meno attivi e più flessibili): nell'uomo, la proattività è stata collegata a una personalità estroversa, la reattività alla tendenza a innervosirsi.

Quindi gli animali sono stati istruiti a riconoscere una ciotola di leccornie o di bocconi amari in base alla posizione che aveva nella stanza. A questo punto, alcuni sono stati messi a riposare in un "alloggio" spartano, altri in una stanza "deluxe", ampia e con un morbido pagliericcio su cui riposare.

Solidi o instabili. Gli animali giudicati ottimisti, si sono dimostrati inclini a cercare ricompense anche in ciotole in una posizione diversa da quella appresa, indipendentemente da dove avessero dormito. Quelli pessimisti si sono rivelati dipendenti dal contesto ambientale: se avevano dormito in alloggi deluxe, in seguito sono sembrati più sicuri di trovare il bottino nelle ciotole ambigue; quelli usciti dall'alloggio spartano si sono dimostrati invece più pessimisti nei propri giudizi.

17 novembre 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us