Animali

Anche gli insetti possono essere felici

Un complesso esperimento ha dimostrato come le api che hanno bevuto un po’ di zucchero sono più ottimiste.

Tutti pensano che animali meno complessi, come gli insetti, non possano avere sentimenti o, più correttamente, emozioni, cioè stati mentali soggettivi provocati da avvenimenti esterni. Ma un’intricata serie di esperimenti effettuati da ricercatori inglesi ha invece dimostrato come fatti positivi possano cambiare l’atteggiamento degli insetti, in particolare dei bombi.

Gli scienziati della Queen Mary University di Londra hanno presentato a due gruppi di bombi (Bombus terrestris, parente stretto delle api) il “teatro delle operazioni”, cioè due cilindri: il primo conteneva un po’ di acqua zuccherata, il secondo solo acqua. Il primo era segnalato con una placchetta blu, il secondo verde. I bombi hanno imparato in fretta a entrare nel cilindro più “dolce”, e i ricercatori si sono accertati che la quantità di liquido addolcito non fosse tale da modificare l’appetito dei bombi, ma solo il loro “umore”, cioè l’atteggiamento generale verso il resto dell’esperimento.

Andiamo a esplorare! In un secondo momento hanno fatto di nuovo gli insetti nell’arena per raggiungere il solito cilindro: in questo caso, però, per raggiungere il contenitore, dovevano passare da un tunnel che poteva contenere, casualmente, qualche gocciolina di acqua zuccherata o oppure di acqua semplice. E, punto cruciale, il cilindro obiettivo alla fine dell’arena era marchiato con un colore ambiguo, a metà tra il blu e il verde.

I risultati? Le api che nel passaggio aveva bevuto il liquido dolce erano più “ottimiste” ed entravano con più rapidità nel cilindro dal colore indefinito, come se si aspettassero la ricompensa. Le altre, che avevano potuto bere solo un po’ d’acqua semplice, non avevano una gran voglia di entrare, come se non si attendessero molto dall'esperienza.

Sentimenti a sei zampe. L’esperimento fa parte di un’ampia serie di ricerche che hanno anche stabilito come alla base di queste modifiche ci sia un neurotrasmettitore, la dopamina, che, anche nel nostro cervello, modifica l’umore e l’atteggiamento verso la vita. Il cervello dei bombi, e molto probabilmente quello di altri insetti, funziona quindi a certi livelli in un modo non molto diverso dal nostro.

3 ottobre 2016 Marco Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us