Animali

Ali più corte per evitare incidenti: parola di rondini

L'evoluzione ha alleggerito i pennuti americani che abitano nelle zone trafficate per consentire decolli e atterraggi più veloci e scongiurare scontri con le auto.

Otto milioni di pennuti americani finiscono vittime del traffico ogni anno: una vera strage, alla quale però sembra che l'evoluzione stia mettendo una pezza. Le rondini montane (Petrochelidon pyrrhonota), piccoli uccelli nordamericani dal colore bruno-bluastro, nidificano infatti sotto ponti e cavalcavia in aree particolarmente trafficate: per loro la morte ha spesso le sembianze di un fuoristrada lanciato a tutta velocità.

I nidi esagerati degli uccelli tessitori: le foto

Artisti del cielo: le figure astratte disegnate dagli stormi in volo

Un gruppo di ricercatori della Università di Tulsa in Oklahoma ha esaminato i resti delle rondini morte per uno scontro con le auto raccolti nel Nebraska negli ultimi 30 anni, e li ha confrontati con esemplari vivi catturati a scopo di ricerca (e poi rilasciati). Dagli anni '80, anche se il numero di nidi vicino alle strade è aumentato, le morti di questo tipo sono drasticamente diminuite. E questo non per una riduzione del traffico o una maggiore attenzione degli automobilisti.

Il motivo è strettamente anatomico. Gli uccelli deceduti in uno scontro mostrano ali più lunghe rispetto agli esemplari che vivono ai giorni nostri, provvisti al contrario di ali più corte e agili. Ali meno ingombranti significano anche una maggiore velocità di decollo e atterraggio, e quindi minori possibilità di finire spiaccicati contro un parabrezza.

Altri fattori potrebbero aver condizionato questa caratteristica evolutiva, come il fatto che le rondini con ali più corte sono più abili a catturare insetti direttamente in volo. Ma se confermato, questo sarebbe l'ennesimo esempio di come l'attività umana influenza l'evoluzione animale (vedi anche i pesci rimpiccioliti a causa del global warming e 7 animali che stanno cambiando taglia sotto il nostro naso).

25 marzo 2013 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us