Animali

Ai gatti non piacciono i dolci

Non è questioni di gusti, ma questione di geni.

Ai gatti non piacciono i dolci
Non è questioni di gusti, ma questione di geni.

Le papille gustative del gatto non sono in grado di riconoscere il dolce.
Le papille gustative del gatto non sono in grado di riconoscere il dolce.

Possiamo stare sicuri: non vedremo mai un gatto con un lecca-lecca in mano, e non solo perché le zampine di un felino non sono il massimo della comodità in questi casi. Sembra infatti che ci siano anche valide spiegazioni biologiche al disinteresse dei gatti per tutto ciò che è dolce. Joseph Brand, del Monell Chemical Senses Center di Philadelphia, ha dimostrato in una ricerca che i felini non mangiano dolci perché non ne sentono il sapore.
Papille addormentate. A differenza della maggior parte dei mammiferi - spiega Brand - i gatti domestici e selvatici sono assolutamente indifferenti al sapore dolce.
Distribuite sulla superficie della lingua di tutti i mammiferi, le papille gustative sono cellule in grado di riconoscere i vari sapori, tra cui quello degli zuccheri. Ogni papilla specializzata in cibi dolci è formata da due proteine collegate tra loro, una delle quali però non viene generata nell'organismo dei gatti. Il motivo sarebbe il non funzionamento del gene che presiede alla produzione di questa proteina. Il gene in questione viene pertanto definito “pseudogene”, cioè un gene che ha perso le sue funzionalità.
Questioni di gusto. L'incapacità di apprezzare i cibi dolci - e di conseguenza anche i carboidrati - ha portato i gatti a sviluppare una dieta tassativamente carnivora. E se vi capitasse di vedere mangiare caramelle a un gatto non è certo per il sapore dolce, quanto per la curiosità dei felini che possono venir attirati dal colore o dalla forma.

(Notizia aggiornata al 25 luglio 2005)

25 luglio 2005
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us