Animali

Agricoltura contro uccelli

Negli ultimi 24 anni molte specie di uccelli di campo sono diminuite. La causa è il cambiamento dell'habitat dovuto alle coltivazioni agricole più intensive.

Agricoltura contro uccelli
Negli ultimi 24 anni molte specie di uccelli di campo sono diminuite. La causa è il cambiamento dell'habitat dovuto alle coltivazioni agricole più intensive.

Una pavoncella. È tra le specie in pericolo. Foto: © LIPU (Lega italiana protezione uccelli) .
Una pavoncella. È tra le specie in pericolo. Foto: © LIPU (Lega italiana protezione uccelli) .

È una delle minacce meno conosciute; l'agricoltura in Europa sta lentamente diminuendo il numero degli uccelli che vivono nei campi. Sono specie poco conosciute, ma bellissime, come l'otarda ola pavoncella. Oppure il misterioso re di quaglie, che fa sentire il suo strano canto solo in pochi siti in Europa. Ad affermarlo è una ricerca presentata a Berlino da Lipu (Lega italiana protezione uccelli) e da Birdlife internazional, l'associazione europea che si batte per la difesa di uccelli e habitat. L'inchiesta, intitolata “Agricoltura, ambiente e consumatori” ha preso in esame 18 paesi europei. Il risultato è che dal 1980 a oggi le popolazioni di specie come la pavoncella, lo zigolo giallo e l'allodola sono crollate di una percentuale che supera il trenta per cento.

I numeri del problema. Su un totale di 450 specie, ben 150 sono state colpite da questo cambiamento di habitat, e potrebbero sopravvivere solo in presenza di un'agricoltura sostenibile e rispettosa dell'ambiente. Il declino, più marcato nei paesi dell'Europa occidentale, è causato essenzialmente da una intensificazione delle pratiche agricole industriali.

L'Europa futura.
La Lipu chiede quindi che i paesi che fra breve entreranno in Europa non modifichino radicalmente la loro agricoltura e mantengano ancora estensioni agricole che possano sostentare le specie di uccelli che sono scomparsi in Europa occidentale. «Se questo non avverrà, afferma Patrizia Rossi, responsabile agricoltura della Lipu, anche in questi paesi dovremo costatare il declino e in alcuni casa la scomparsa di importanti specie animali e, più in generale, della biodiversità».

(Notizia aggiornata il 24 febbraio 2004)

21 febbraio 2004
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us