Animali

A tu per tu con gli animali più veloci del mondo

I segreti della corsa del ghepardo e del levriero, i due animali più veloci del pianeta, in un video... fulminante.

Che cos'hanno in comune un ghepardo (Acinonyx jubatus) e un levriero inglese a pelo raso, detto anche greyhound? Molto più di quanto a prima vista si potrebbe credere. Si tratta infatti dei due animali più veloci del mondo: il primo può raggiungere l'incredibile velocità di 120 km/h su tratti molto brevi, mentre il secondo, se ben allenato, può sfiorare i 73 km/h.

Progettati per gli sprint
Pur se molto diversi, i due mammiferi hanno evoluto uno stile di corsa molto simile, chiamato galoppo rotatorio. Le zampe toccano cioè il suolo secondo l'ordine anteriore sinistro, anteriore destro, posteriore sinistro, posteriore destro. Questo stile di corsa accomuna cani, gatti e alcuni ungulati come le alci o i cervi, ed è molto diverso da quello dei cavalli, che si sono evoluti per galoppare su lunghe distanze e non su brevi sprint.

Come si vede nelle sequenze video in slow motion e nella gallery qui sotto, ghepardo e levriero sono accomunati anche dalla stessa andatura a due tempi: nella prima fase il corpo si allunga e le quattro zampe sono distese parallelamente al terreno, la colonna vertebrale è distesa e l'animale sembra volare. Nella seconda fase, quella di compressione, l'impronta delle zampe posteriori si sovrappone a quella degli anteriori sotto la pancia del mammifero, la colonna vertebrale si accorcia come una molla e si prepara a spingere nuovamente il corpo in avanti.

Levrieri e ghepardi
VAI ALLA GALLERY (N foto)

Amici storici
Dal punto di vista storico ghepardo e levriero si conoscono bene fin dall'antichità: il ghepardo infatti, grazie al suo carattere manuseto rispetto a quello degli altri grandi felini, veniva impiegato come arma da caccia già da egizi e persiani. Veniva trasportato nelle zone ricche di selvaggina su speciali brandine, dove rimaneva bendato fino a quando gli antenati dei moderni levrieri non avevano stanato la preda. Poi, non appena gli veniva tolto il cappuccio, veniva lasciato libero di inseguirla e finirla.

La sfida. L'unica sfida nota tra ghepardi e levrieri si tenne a Londra, presso l'Harringay Stadium, il 5 dicembre 1937. A sfidare i campioni di casa furono 12 ghepardi catturati in Kenya e portati in Inghilterra dall'esploratore Kenneth Gandar-Dower. Dopo un periodo di acclimatamento e 6 mesi di preparazione, i felini scesero in campo contro i cani e, ovviamente, vinsero senza grande sforzo. Ma i ghepardi non si dimostrarono particolarmente interessati al mondo delle gare, al punto che dopo una sola altra uscita terminarono la loro carriera sportiva.

Ti potrebbero interessare
In volo con i rapaci più veloci del mondo
I ghepardi? Campioni di accelerazione, non di velocità
Il ghepardo robot più veloce del mondo
Le Olimpiadi del mondo animale

28 agosto 2013 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Scipione e Annibale, Mario e Silla, Demostene e Filippo II di Macedonia... I giganti della Storia che hanno passato la loro vita a combattersi, sui campi di battaglia e non solo. E ancora: l'omicidio di Ruggero Pascoli, il padre del famoso poeta, rimasto impunito; il giro del mondo di Magellano e di chi tornò per raccontarlo; la rivoluzione scientifica e sociale della pillola anticoncezionale; nelle prigioni italiane dell'Ottocento; come, e perché, l'Inghilterra iniziò a colonizzare l'Irlanda.

 

ABBONATI A 29,90€

Tigri, orsi, bisonti, leopardi delle nevi e non solo: il ricco ed esclusivo dossier di Focus, realizzato in collaborazione con il Wwf, racconta casi emblematici di animali da salvare. E ancora: come la plastica sta entrando anche nel nostro organismo; che cos’è l’entanglement quantistico; come sfruttare i giacimenti di rifiuti elettronici; i progetti più innovativi per poter catturare l’anidride carbonica presente nell’atmosfera.

ABBONATI A 31,90€
Follow us