A pancia piena

corbis_42-24667644_web
Una foca leopardo con il sangue di un pinguino tra le fauci.|Photo credit: Paul Nicklen/Corbis
Se il solo sentir parlare di foche vi intenerisce aspettate di conoscere da vicino una foca leopardo (Hydrurga leptonyx). Che questo mammifero carnivoro diffuso nelle acque dell'Antartide sia un temibile predatore lo si può intuire dalle tracce di sangue di pinguino ancora visibili tra le sue fauci. Si tratta infatti del solo pinnipede per il quale i vertebrati a sangue caldo rappresentano un'importante porzione della dieta. L'alimentazione tipo di queste foche è costituita, con le dovute eccezioni, dal 45% di krill (filtrato dall'acqua grazie a una complessa dentatura), il 35% di altre foche (tra cui le povere foche mangiagranchi), dal 10% di pinguini (guarda una foto dell'attacco) e un altro 10% di pesce e molluschi. Le proporzioni variano a seconda dell'età dell'animale e della disponibilità di cibo.
A tu per tu con la foca leopardo: un video spettacolare
07 Dicembre 2011 | Elisabetta Intini