Animali

Ora le piante carnivore mangiano la cacca degli animali

Alcune piante carnivore tropicali, come le Nepenthes, non mangiano più gli insetti, ma cercano il loro cibo negli escrementi di piccoli mammiferi.

Le piante del genere Nepenthes sono probabilmente le piante carnivore più famose del mondo, con più di 170 specie e un numero non meglio precisato di ibridi che le rendono richiestissime anche sul mercato. Diffuse in Asia e Australia, vengono solitamente considerate piante tropicali, che vivono in climi caldi e umidi, a elevazione ridotta e con grande disponibilità di insetti (e quindi di nutrienti); ma la realtà è che la maggior parte delle specie di Nepenthes vivono in montagna, anche sopra i 2.000 metri di altitudine, dove gli insetti sono pochi e il cibo va cercato altrove.

E infatti ora un nuovo studio pubblicato su Annals of Botany dimostra che queste specie hanno in parte abbandonato la loro dieta insettivora, preferendo concentrarsi sugli escrementi dei piccoli mammiferi, ricchissimi dei nutrienti di cui hanno bisogno. 

La coppa assassina. È molto probabile che conosciate le piante carnivore Nepenthes anche se magari non lo sapete: sono molto diffuse anche in Europa, le si trova facilmente nei vivai. Hanno un aspetto inconfondibile: in inglese le chiamano "monkey cups", tazze per scimmie, proprio perché i loro fiori assomigliano a contenitori, un tempo si pensava infatti che i primati le usassero per bere acqua piovana. In realtà la "coppa" serve per attirare le piccole prede che poi la pianta intrappola e digerisce: di solito sono insetti, ma molte Nepenthes vivono in montagna, dove questo cibo è scarso.

Già nel 2009 uno studio aveva scoperto l'esistenza di un legame tra queste piante e i piccoli mammiferi che vivono nel loro ambiente, per esempio le tupaie (una sorta di incrocio tra topi e scoiattoli); il nuovo studio ha caratterizzato meglio questo legame, dimostrando che è tutta una questione di escrementi. 

Meglio cacca che insetti. Gli escrementi di piccoli mammiferi contengono una grande concentrazione di azoto, un nutriente fondamentale per le piante carnivore che molte Nepenthes solitamente ricavano dagli insetti. Dove però questi ultimi sono rari o assenti, le piante carnivore hanno imparato a mettere da parte l'orgoglio, e a fungere da vere e proprie toelette per i mammiferi, che "depositano" i loro escrementi nella coppa della pianta.

Un confronto tra la quantità di azoto presente nelle Nepenthes che mangiano insetti e quelle che si accontentano della cacca ha dimostrato che le seconde ricavano molti più nutrienti delle prime: sarà anche umiliante fungere da water per un mammifero, ma il gioco vale la candela.

27 gennaio 2023 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us