Animali

5 scheletri interi di mammut di 200 mila anni fa

Un team di archeologi ha rinvenuto nel Regno Unito gli scheletri perfettamente conservati di cinque mammut: una scoperta definita "sensazionale".

Cinque scheletri di giganteschi mammut perfettamente conservati: è questo il tesoro archeologico venuto alla luce in una cava di ghiaia situata nella regione di Cotswolds, in Gran Bretagna. La scoperta ha emozionato archeologi e paleontologi di tutto il mondo, che hanno definito il ritrovamento «uno dei più importanti nella storia della paleontologia britannica». La notizia è stata riportata dall'impresa Dig Ventures, che ha condotto gli scavi: la scoperta verrà raccontata nei dettagli in un documentario in onda sulla BBC il 30 dicembre.

Giganti preistorici. I cinque esemplari, due adulti, due giovani e un cucciolo, vissuti attorno a 220.000 anni fa, appartenevano alla più grande specie di mammut mai esistita, i mammut delle steppe (Mammuthus trogontherii, 1,8 milioni-200.000 anni fa), che pesavano fino a 15 tonnellate (due o tre volte il peso di un elefante africano). Negli anni il loro peso medio calò, e nel momento in cui si estinsero pesavano al massimo solo dieci tonnellate: questo adattamento fu probabilmente dovuto a un cambiamento nell'ambiente e nel clima dell'epoca, con temperature più rigide e minori risorse, oltre alla competizione con altre specie e alla pressione derivata dalla caccia.

Zanna mammut
Gli archeologi studiano una delle enormi zanne di mammut ritrovate. © Dig Ventures

Tesori da scoprire. La cava dove sono stati trovati i giganteschi animali è una miniera di tesori preistorici: oltre ai cinque mammut, gli archeologi hanno trovato anche resti di numerosi altri animali dell'epoca, oltre a strumenti di caccia utilizzati dai Neanderthal. «È una finestra sul passato», ha dichiarato Ben Garrod, biologo evoluzionista che si è unito agli archeologi per filmare il ritrovamento: «ci fornirà importanti indizi per aiutarci a capire in che modo i cambiamenti climatici influenzavano l'ambiente, gli ecosistemi e le specie dell'epoca.»

Una triste morte. La morte di questi cinque mammut delle steppe è avvolta nel mistero. Secondo Garrod sono due le ipotesi più attendibili: che gli animali siano stati cacciati, uccisi e mangiati dai Neanderthal, come testimoniano diverse ferite sulle ossa compatibili con le armi ritrovate accanto agli scheletri; oppure che uno di loro o tutti quanti siano rimasti incagliati nel fango, e siano morti così, intrappolati nella melma e incapaci di uscirne.

28 dicembre 2021 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Albert Einstein amava la vita, la fisica e odiava le regole. Osteggiato in patria e osannato nel mondo, vinse molte battaglie personali e scientifiche. A cento anni dal Nobel, il ritratto del più
grande genio del Novecento che ha rivoluzionato le leggi del tempo e dello spazio. E ancora: la storia di Beppe Fenoglio, tra scrittura e Resistenza; l'impresa di Champollion, che 200 anni fa decodificò la stele di Rosetta e svelò i segreti degli antichi Egizi; contro il dolore, la fatica, la noia: le droghe naturali più usate nel corso dei secoli.

ABBONATI A 29,90€

Il sonno è indispensabile per rigenerare corpo e mente. Ma perché le nostre notti sono sempre più disturbate? E a che cosa servono i sogni? La scienza risponde. E ancora: pregi e difetti della carne, alimento la cui produzione ha un grande impatto sul Pianeta; l'inquinamento e le controindicazioni dell’energia alternativa per gli aerei; perché ballare fa bene (anche) al cervello. 

ABBONATI A 31,90€
Follow us