Una criniera di tentacoli

get_83998821_web
Una medusa criniera di leone (Cyanea capillata).
A colpo d'occhio, nelle profondità blu scure dei mari più settentrionali, colpisce per il suo colore arancione acceso. Ma è il groviglio di tentacoli a dare il nome a questa medusa, della specie Cyanea capillata. La massa confusa e aggrovigliata di braccia, che sembra aumentare insieme all'età della "proprietaria", le ha fatto guadagnare l'appellativo di medusa criniera di leone. La campana, o ombrello, di questa creatura "in gelatina" oscilla tra i 30 e gli 80 centimetri di diametro, ma alcuni individui raggiungono le dimensioni record di 180 centimetri. Il contatto con uno di questi esemplari può rivelarsi pericoloso per l'uomo - i tentacoli sono fortemente urticanti - ma fortunatamente, alle calde acque mediterranee la nuotatrice preferisce le regioni più fredde degli oceani, il Mar Baltico e il Mare del Nord.
La prima mappa interattiva delle meduse nei mari italiani
31 Luglio 2011 | Elisabetta Intini