Ritratti di insetti: le incredibili foto di Frans Vandemaele

Primi piani mozzafiato di insetti in volo realizzati grazie alla geniale trovata di un pensionato belga.

primavera_256kget_96709873_webget_96709836_webget_96709907_webget_96709956_webget_96709852_webiber_82084_webApprofondimenti
primavera_256k

È primavera e per le api è ora di mettersi al lavoro: che cosa c'è di meglio di un tuffo nel polline?
 
Questa è una delle spettacolari fotografie di Frans Vandemaele, ingegnere belga in pensione, che dedica il suo tempo libero appunto alla fotografia: primi piani super dettagliati degli insetti che abitano (o frequentano) il suo giardino. E che per questa passione ha persino sviluppato una speciale tecnica fotografica e costruito tutta l'apparecchiatura che gli occorre (vedi l'ultima foto di questa gallery).

get_96709873_web

Il primissimo piano di un altro insetto impollinatore con le zampe ancora imbrattate...

get_96709836_web

Non tutti gli insetti escono allo scoperto con la luce del sole. Per non perdere di vista neanche gli animali più "nottambuli", Vandemaele ha previsto, nel suo dispositivo, anche un sistema di LED, specializzati nel ritrarre falene (nella foto) e altri lepidotteri notturni. L'ingegnere, che si dedica a questa attività dal 2004, si è anche inventato un "nome d'arte": Fotoopa, un incrocio tra fotograaf ("fotografo") e opa, che in olandese significa "nonno".
Altre foto e curiosità sulle falene

get_96709907_web

Un dittero "occhialuto" (fam. Syrphidae). Il nuovo progetto di Vandemaele è la fotografia tridimensionale: «Ho progettato un dispositivo che utilizza due camere e specchi per ottenere foto a tre dimensioni», ha detto Vandemaele. I risultati, spettacolari, sono online su Flickr e nel sito PBase.com. A ispirare l'ingegnere belga per questa nuova sfida sarebbe stato il film Avatar.

get_96709956_web

Oltre a creature volanti di ogni tipo - nella foto una libellula (Ischnura elegans) - Vandemaele fotografa anche liquidi colorati in movimento. Qualunque sia il soggetto, grazie alla particolare tecnica fotografica i suoi scatti vanno a ruba. Ma l'ingegnere non sembra intenzionato a farne un business: «Vendere non è la mia priorità, questo per me è solo un hobby. Una volta guadagnato abbastanza per finanziarmi l'attrezzatura, per me è sufficiente».

Ti piacciono queste fotografie? Vedi anche la gallery Gli insetti più pazzi del pianeta!

get_96709852_web

Fotografare il volo di un insetto con una comune fotocamera digitale è un'impresa difficile, se non impossibile. Il tempo di puntare l'obiettivo e l'animaletto con un rapido colpo d'ali, si è già dileguato. Vandemaele, grazie a 15 anni di esperienza come ingegnere meccanico ha trovato una soluzione: i 4 laser - due all'infrarosso e due verdi - presenti nel suo dispositivo segnalano alla fotocamera l'attimo esatto in cui scattare. Riuscendo a ritrarre gli insetti con appena 6 millisecondi di ritardo (la maggior parte delle macchine fotografiche impiega almeno un 50esimo, se non un 100esimo, di secondo).

iber_82084_web

Sembra intarsiata di finissime perle questa coccinella che riposa su un fiore di primo mattino. Il "mantello" trasparente sul suo dorso è formato da gocce di rugiada, immortalate da un fotografo tedesco che ha utilizzato lenti macro. La livrea colorata delle coccinelle dai sette punti (fam. Coccinellidae) è un chiaro segnale di avvertimento per i potenziali predatori: l'assaggio potrebbe risultare sgradito. Se toccati o spaventati, infatti, questi coleotteri emettono un liquido giallo dall'odore pungente che serve a disincentivare l'aggressore a proseguire con l'attacco. Questa sostanza tossica, è velenosa per molti tipi di uccelli, che ripiegano su un altro boccone.
Non perderti la gallery dedicata agli insetti più strani del mondo
Insetti da giardino, in primissimo piano
Altre foto di coccinelle (guarda)

È primavera e per le api è ora di mettersi al lavoro: che cosa c'è di meglio di un tuffo nel polline?
 
Questa è una delle spettacolari fotografie di Frans Vandemaele, ingegnere belga in pensione, che dedica il suo tempo libero appunto alla fotografia: primi piani super dettagliati degli insetti che abitano (o frequentano) il suo giardino. E che per questa passione ha persino sviluppato una speciale tecnica fotografica e costruito tutta l'apparecchiatura che gli occorre (vedi l'ultima foto di questa gallery).