La scienza in realtà virtuale
C'è chi la utilizza per entrare dentro le cellule, chi prova interventi chirurgici e chi la usa per scoprire che cosa pensano gli insetti.
The Bend, a New York il grattacielo che si piega
Un grattacielo ad arco, senza interruzioni, che prevalga sugli altri non in altezza, ma in lunghezza.
Paese che vai, email che trovi
Nella corrispondenza formale via email ogni paese ha le sue regole non scritte: date, forme di cortesia, saluti, emoticon... E noi italiani (agli occhi degli altri) non facciamo eccezione.
Guidare tra le dune di un castello di sabbia
Avete mai pensato di poter guidare dentro ad un castello di sabbia? Oggi è possibile, grazie alla realtà virtuale a alla creatività di un’agenzia pubblicitaria. 
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Focus racconta il Sarcofago di Chernobyl
30 anni dopo il disastro della centrale nucleare, il posizionamento della "coperta" sopra al reattore distrutto dall'esplosione. Siamo andati a vedere come è stato realizzato.
Come riparare una voragine in 2 giorni
Il buco di 30 metri si era aperto in una strada si Fukuoka, in Giappone, ed è stato riparato in 48 ore.
EmDrive: indiscrezioni sul motore impossibile
Funzionerebbe a dispetto di ogni legge fisica... ma funziona per davvero o è la solita bufala di un inventore in cerca di notorietà (e soldi)?
L’email ti stressa? La scienza spiega perchè
L’ansia da email non lette e non risposte colpisce un po’ tutti. E per precise ragioni scientifiche. Ecco quali sono e come difendersi.
Wazer, il "laser" ad acqua
Come funziona la prima macchina per taglio ad acqua per tutti.
Gli oggetti connessi più strani e curiosi
Forni intelligenti, calzini col sensore, reggiseni antistress, ombrelli con il wi-fi. Sono alcuni degli oggetti connessi più strani e curiosi che formano la grande famiglia dell'Internet of Things.
Cognitive computing: la nuova informatica
Nel giro di qualche anno gli oggetti connessi dell’Internet of Things produrranno l’80% di tutti i dati del mondo. Per analizzare e utilizzare una simile mole di informazioni non bastano più nemmeno i supercomputer ma occorrono sistemi informatici di nuova concezione.
Il diritto alla privacy nel mondo connesso
Miliardi di dispositivi connessi alla Rete producono miliardi di miliardi di dati. Che raccontano tutto o quasi di noi. Ma proteggere la propria privacy si può. E non è nemmeno così difficile, a patto di conoscere le regole del gioco.