7 pazze sorprese tecnologiche dal CES di Las Vegas

Dalla sciarpa anti-inquinamento all'armadio che ripiega i vestiti da solo, qualche chicca direttamente dal futuro, in anteprima all'appuntamento più hi-tech dell'anno.

maskshort_long_2048x2048nemonic_photo_02__800x0_q85_croprc_600x450breastpumpsmartbastonelg-levitating-portable-speaker1__800x600_q85_cropApprofondimenti
mask

La cinquantesima edizione del CES (Consumer Electronics Show) di Las Vegas, appena conclusa, non ha deluso: 3.800 espositori da tutto il mondo hanno presentato prodotti che potrebbero rivoluzionare il nostro quotidiano stile di vita, ma anche eccentriche dimostrazioni tecnologiche che forse non avranno un futuro. Ecco alcune delle invenzioni più bizzarre e curiose che si sono distinte durante la fiera.

La sciarpa che filtra l'aria inquinata. Più efficace di una mascherina, ma alla moda come un accessorio di abbigliamento. L'azienda francese WAIR ha presentato questa sciarpa capace di filtrare l'aria, grazie a una turbina alimentata a batteria e a tre speciali filtri: uno al carbone, uno elettrostatico e un terzo strato battericida. Si indossa abbastanza vicino al naso da garantire il filtraggio di quasi tutta l'aria respirata, e quando non serve può essere tenuta al collo come un normale foulard.

short_long_2048x2048

I jeans che ti dicono dove andare. Stufi di dover estrarre lo smartphone dalla tasca, per guardare le mappe Gps? La soluzione è semplice, come indossare un paio di jeans. L'azienda francese Spinali Design ne ha ideati diversi modelli, collegabili via Bluetooth al cellulare. Gli Essential Vibrating Connected Jeans hanno tasche che vibrano a destra o a sinistra per segnalare la strada da prendere, o per assicurarsi che vostro figlio non si perda. Il costo? Quasi 100 euro.
Altri esempi di tecnologia da indossare

nemonic_photo_02__800x0_q85_crop

I post-it senza inchiostro. Perché prendere appunti su un semplice post-it, quando lo si può fare in modo più complicato - e costoso? La stampante Mangoslab Nemonic trasforma in bigliettino appiccicoso qualunque scarabocchio vogliate disegnare sul vostro smartphone (ma funziona anche con le foto). Soprattutto, non usa inchiostro perché si basa una tecnologia termica, che stampa su carta sensibile al calore. Costa 120 dollari (113 euro).

rc_600x450

L'armadio che piega i vestiti. Si chiama Laundroid e benché sia decisamente ingombrante - occupa lo spazio di un grosso frigorifero - fa qualcosa che i nostri cassetti non fanno: piega gli abiti da solo. Un sistema di intelligenza artificiale gli consente di riconoscere il tipo di biancheria e piegarla di conseguenza, ordinandola per tipologia e appartenenza. La startup che l'ha prodotto - la Seven Dreamers - non ha diffuso i dettagli di come funziona, né il costo, ma non sembra molto veloce: la piegatura di una T-shirt richiede circa cinque minuti. E non riesce comunque nell'impossibile missione di appaiare i calzini.

breastpump

Il tiralatte discreto. Il dispositivo a batteria, silenzioso e smart ideato dall'azienda Willow si indossa all'interno di un normale reggiseno, e consente alle donne che allattano di tirare fino a 120 ml di latte per volta. Soprattutto, permette di farlo in automatico e "senza mani", mentre si fa altro e anche in un luogo pubblico, senza imbarazzi. È inoltre connesso a una speciale app che monitora orari e dosi di latte estratto. Costo: 429 dollari (406 euro).

smartbastone

Riuscite a pensare a qualcosa di meno tecnologico di un bastone da passeggio? Eppure la startup francese Nov'i ne ha ideata una versione smart. Il Dring Smartcane monitora i movimenti degli anziani che lo usano, registrando eventuali anomalie e cambiamenti di passo, e avverte con email e messaggi parenti e caregiver in caso di emergenza (per esempio, una caduta).

lg-levitating-portable-speaker1__800x600_q85_crop

L'altoparlante sospeso. La cassa che levita di LG è uno degli oggetti più fotografati del CES di quest'anno. Grazie a speciali elettromagneti rimane sospeso dalla sua stazione per 10 ore, e quando è scarico scende dolcemente sulla base, per ricaricarsi via wireless. Non è dato sapere se il lavorare così sospeso possa migliorare la qualità del suono. Ma il suo valore estetico è notevole. Guarda anche il bonsai a levitazione magnetica

La cinquantesima edizione del CES (Consumer Electronics Show) di Las Vegas, appena conclusa, non ha deluso: 3.800 espositori da tutto il mondo hanno presentato prodotti che potrebbero rivoluzionare il nostro quotidiano stile di vita, ma anche eccentriche dimostrazioni tecnologiche che forse non avranno un futuro. Ecco alcune delle invenzioni più bizzarre e curiose che si sono distinte durante la fiera.

La sciarpa che filtra l'aria inquinata. Più efficace di una mascherina, ma alla moda come un accessorio di abbigliamento. L'azienda francese WAIR ha presentato questa sciarpa capace di filtrare l'aria, grazie a una turbina alimentata a batteria e a tre speciali filtri: uno al carbone, uno elettrostatico e un terzo strato battericida. Si indossa abbastanza vicino al naso da garantire il filtraggio di quasi tutta l'aria respirata, e quando non serve può essere tenuta al collo come un normale foulard.